VALSUSA, I LAVORATORI STAGIONALI INCONTRANO CIRIO CON LA LEGA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

TORINO – Nella mattinata di venerdì 7 maggio è stata organizzata una manifestazione davanti alla Regione Piemonte, promossa dalla Lega di Susa e il movimento “Riparti Montagna”. All’iniziativa hanno partecipato i lavoratori stagionali “che sono stati dimenticati dal Governo di Giuseppe Conte”.

L’incontro con il presidente Cirio e la Regione

Questa categoria infatti non ha ricevuto nessun tipo di ristoro, nonostante paghino regolarmente le tasse e nonostante la situazione di enorme crisi attuale abbia posto anche loro in una condizione difficile.

Stamattina gli esponenti della sezione Lega di Susa, alcuni giovani e una rappresentanza di lavoratori si sono incontrati con l’Assessore regionale alla Montagna Fabio Carosso, quello dello Sport Fabrizio Ricca, il consigliere regionale Valter Marin e con il presidente Alberto Cirio.

“Ci auguravamo che il nostro appello trovasse delle risposte – commenta Ilaria Miceli, coordinatrice dei giovani della Lega in Valsusa – siamo soddisfatti poichè i politici incontrati nella giornata di oggi si sono dimostrati disponibili ad ascoltarci e ad offrirci aiuto”.

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. I lavoratori stagionali extracomunitari raccoglitori di pesche e kiwi a 12 euro al giorno della provincia di Cuneo chiedono un incontro con la lega e con Cirio.

  2. Bravi, partite col dirgli di fare una unica lega e di pagarsi i debiti da soli , invece di usare i fondi per i partiti pagati dai cittadini.Eh!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.