VALSUSA, IL PRESIDENTE DELLA AZIMUT DI AVIGLIANA PAOLO VITELLI È IL TORINESE DELL’ANNO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – La Giunta della Camera di commercio di Torino, presieduta da Dario Gallina, ha deliberato l’assegnazione del premio “Torinese dell’Anno 2022” a Paolo Vitelli, fondatore di Azimut e oggi Presidente del Gruppo Azimut Benetti, il più grande produttore al mondo di barche da diporto a motore. Cavaliere del Lavoro da 26 anni, Console di Norvegia per 44 anni, deputato nei Governi Letta e Renzi, insignito della laurea Honoris Causa in ingegneria meccanica dal Politecnico di Torino e di numerosi altri riconoscimenti internazionali, Presidente per 8 anni di Ucina (Confindustria Nautica Italiana), Paolo Vitelli si aggiudica la 46a edizione del Premio della Camera di commercio di Torino, dedicato a chi, torinese di nascita o di adozione, ha offerto un contributo speciale nel proprio settore di attività, economia, arte, scienza, sociale. Questa la motivazione del riconoscimento: “Per la sua straordinaria storia imprenditoriale, che ha puntato con successo su un settore inedito per il tessuto economico torinese, grazie ad un attento connubio tra innovazione tecnica e design italiano, posizionandosi in pochi anni ai più alti livelli internazionali e portando all’estero un’immagine di competenze e valori propri del nostro territorio. Un esempio significativo di gestione di un’azienda capace di strutturarsi dal punto di vista manageriale e di raggiungere risultati costantemente in crescita, senza trascurare una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale”.
La cerimonia si terrà domenica 29 gennaio 2023, in concomitanza con il 70° “Premio della Fedeltà al Lavoro e per il Progresso Economico” e l’ottava edizione dei “Diplomati eccellenti tecnici e professionali”, sempre conferiti dall’ente camerale.

PAOLO VITELLI: IL FONDATORE DELLA AZIMUT DI AVIGLIANA (estratto di Wikipedia)

L’avventura imprenditoriale di Paolo Vitelli inizia nel marzo del 1969 quando, a solo ventidue anni, ancora all’Università, utilizza i risparmi dei lavori da studente per fondare la società Azimut, per il commercio e la costruzione di imbarcazioni da diporto. L’anno dopo, si laurea in Economia e Commercio, partecipa con la sua società al Salone Nautico di Genova dove viene notato da Amerglass, il più moderno cantiere d’Europa del tempo, che lo sceglie come importatore dei propri modelli in Italia. Successivamente, Vitelli inizia a costruire imbarcazioni con il suo marchio: la crescita è continua e inarrestabile, il brand si evolve in Azimut Yachts e nel 1988 nasce ad Avigliana un nuovo e modernissimo cantiere che diventa leader del settore, con una gamma tra le più ampie e complete del mercato in tutto il mondo.
In oltre mezzo secolo, la Società si sviluppa rapidamente, e diventa il primo cantiere al mondo nella produzione di yachts a motore sopra i 24 metri, restando un’azienda privata con un’alta capacità di innovazione e tecnologia. La crescita avviene quasi integralmente per sviluppo interno; fa eccezione nel 1985 il salvataggio del cantiere Benetti di Viareggio (LU), simbolo dell’eccellenza italiana, il cui nome ha comportato il cambiamento della ragione sociale in Azimut-Benetti. Oggi, il Gruppo produce in 6 cantieri – Avigliana in Piemonte, Savona in Liguria, Viareggio e Livorno in Toscana, Fano nelle Marche e Itajai in Brasile – imbarcazioni a motore dai 10 agli oltre 100 metri con i marchi Azimut Yachts e Benetti. Con un giro di affari annuale che si aggira intorno a 1 miliardo di euro, nei cantieri sono impiegati circa 2.000 dipendenti con un indotto permanente di quasi 5.000 persone. Azimut Benetti vende il 95% della propria produzione all’estero, attraverso una rete mondiale di concessionari presenti in 70 Paesi, assistiti da uffici diretti dell’azienda nei principali centri dello yachting a livello mondiale. Oggi, Paolo Vitelli gestisce la Società, diretta dall’Amministratore Delegato di Gruppo Marco Valle, con la figlia Giovanna.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.