VALSUSA, IL RITORNO DELLE MARMOTTE DOPO IL LETARGO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal PARCHI ALPI COZIE (Comunicato su Facebook)

SALBERTRAND – Le marmotte sono uscite dal letargo. Adesso si che è primavera. Dopo tanti mesi, le marmotte stanno iniziando a fare capolino dalle loro tane. La marmotta trascorre i mesi invernali in letargo in complesse tane, rallentando le proprie funzioni vitali e consumando le riserve di grasso accumulate durante la bella stagione.
Il letargo può durare fino a sei mesi (da ottobre a marzo) ed è regolato da fattori esterni (temperatura, luminosità) ed interni (ormoni), i cui meccanismi d’azione sono ancora in parte sconosciuti. Durante questo periodo la sua temperatura scende da 35° corporei a 5°, il suo cuore rallenta da 130 a 15 battiti al minuto e le inspirazioni scendono a una ogni cinque minuti.
Si sveglia sporadicamente solo quando all’interno della tana la temperatura scende sotto i 5°. La specie è caratterizzata da una spiccata socialità che anche durante il letargo garantisce la sopravvivenza della colonia, soprattutto dei più piccoli, grazie al fenomeno della “termoregolazione sociale”: Più si è meglio è.
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.