VALSUSA, LUNGHE CODE PER I VACCINI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

AVIGLIANA – In questi giorni ci sono arrivate diverse segnalazioni da parte dei nostri lettori che riguardano le lunghe code fuori dall’ospedale Sant’Agostino di Avigliana per chi deve sottoporsi alla vaccinazione anti Covid-19. Come raccolto dai vari messaggi, si va dalle due alle tre ore di attesa fuori dalla struttura con l’inevitabile formazione di assembramenti. Le foto che pubblichiamo sono state inviate alla posta di ValsusaOggi lo scorso venerdì pomeriggio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

25 COMMENTI

  1. Bene!!! 😉
    Se non hai preso il viruss fino adesso magari perchè hai evitato assembramenti,
    rischi di prendertelo per l’obbligo che ti “invoglia” a fare il vaccino..
    Mi dispiace per gli operatori, anche perchè ho letto che er Gheneral vuole tenere aperto H24

    • Proporrei a chiamare le cose con il proprio nome, un bel clistere di vaccino rinforzato con guttalax. Magari riuscirebbe a mettere ordine nella propria mente no vax.

  2. Non hanno mai preso il covid e vanno a farselo iniettare? Sarà per quello che è stato messo l’obbligo? Vogliono ridurre al minimo il rischio che qualcuno resti sano?

  3. Venerdì è andata così.
    Quasi 3 ore di attesa per fare un vaccino su appuntamento.
    Coda e assembramenti sotto il gazebo, assembramenti dentro nel corridoio piano terra, assembramenti sopra nel corridoio in attesa, finestre chiuse. Anche se non sono esperta a mio parere ho trovato in certe circostanze la ventilazione non adeguata e distanziato non adeguato.
    Qualche responsabile in alto non ha avuto tempo di affacciarsi alla finestra e guardare cosa succede dentro e fuori?

    Dopo questa avvenuta sono stata preoccupata tutto il tempo, pensando di aver respirato qualcosa di non piacevole.

    • Sempre a lamentarsi. Avevate solo da svegliarvi e vaccinarvi quando i centri erano semivuoti invece di aspettare nuovi obblighi con i relativi picchi di affluenza.

    • Lucia venerdì ho visto anche io lo spettacolino, ma vi ho osservato mentre aspettavo la guardia medica, ovvero che il servizio di accettazione mi aprisse (50min al telefono) per poi servirmi aprendo la finestra. Questo non è un servizio sanitario. E si, voi avete respirato pessime arie tutti in coda in quel modo

  4. La grande ammucchiata per farsi una dose! Tutti strafatti e felici! Fino alla prossima iniezione e poi ancora! E ancora! E ancora! Fino a che non si riuscirà più a smettere!

  5. Per altro qua ( https://www.aifa.gov.it/-/aifa-approva-vaccino-nuvaxovid ) hanno approvato l’utilizzo di questo tipo di vaccino che può essere stoccato a temperature simili ad altri vaccini (non a meno 80 gradi ) e quindi potrebbe essere gestito anche dalle farmacie, medici di famiglia ecc…. Quindi essendoci l’obbligo si potrebbero avere più possibilità di fare sto vaccino senza ammucchiarsi in pochi siti. I numeri parlano chiaro è scientificamente provato che più posti per vaccinarsi, meno gente in un posto solo!

  6. Disobbedite, o pecore matte, che i danni che vi farà il siero di corta vita non ve li riparerà nessuno.

    • Neanche i danni del virus agli intubati che sono sopravvissuti oppure alle persone morte li ha riparati nessuno, per il momento, quindi si sceglie il male minore.

    • Ah! si informi! Al Regina Margherita hanno intubato un bimbo di un mese e mezzo, che grazie a Dio è stato estubato e spero con tutto il cuore che guarisca al 100 per cento. Ma come fa ad essere certo che questi bambini non subiscano danni irreversibili da parte del virus, visto che attacca cuore, polmoni, reni, cervello??? Il vostro complottismo, se fosse esistito 100 anni fa, moriremmo ancora di vaiolo.

  7. 😉 dovrebbe spiegarci a cosa dovrebbe servire il vaccino Nuvaxovid.
    Trattandosi di un vaccino sarà ovviamente rifiutato da No-vax.
    Trattandosi dell’ultimo vaccino arrivato sulla piazza ben difficilmente avrà l’interesse di quanti il ciclo vaccinale lo hanno già compiuto o lo stanno completando.
    Trattandosi dell’ultimo arrivato sarà inevitabilmente il meno testato e meno sicuro per parecchi mesi.
    Potrebbe forse interessare a qualche No green pass che sia non sia No-vax (ammesso che ne esistano)?
    Un tempo si diceva: “Il mondo è bello perché è vario”, auguro quindi la miglior fortuna a questo nuovo vaccino ed ai suoi utilizzatori.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.