VALSUSA, MALORE IMPROVVISO: ADDIO AL GIOVANE ANDREA MURTAS, IL RUGBY IN LUTTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 4 persone, persone che giocano a football e erba
Andrea Murtas (foto del Rivoli Rugby, da Facebook)

ALMESE / AVIGLIANA – Il mondo dello sport locale (in particolare del rugby) è in lutto per la morte improvvisa del giovane Andrea Murtas. Aveva 31 anni ed era molto conosciuto in Valsusa. Viveva ad Almese, in via Al Cerrone. Murtas ha avuto un malore mentre era in casa, probabilmente un infarto, che non gli ha lasciato scampo.

Un vicino di casa ha tentato di rianimarlo, sono arrivati i soccorsi, ma è stato tutto inutile. Il funerale si terrà giovedì 26 maggio alle ore 15.30 nella parrocchia di Sant’Anna, in frazione Drubiaglio ad Avigliana. Il rosario verrà recitato mercoledì 25 maggio alle ore 19, sempre a Drubiaglio. Lo piangono la sorella Erica, il papà Antonello, la mamma Lucia, Laura, la nonna, gli zii, i parenti e i tanti amici e compagni di sport che nel corso degli anni hanno potuto apprezzare la sua grande lealtà e il suo esemplare spirito sportivo. In occasione delle esequie, non vengono richiesti fiori, ma offerte a Casa Ugi, presso l’ospedale Regina Margherita di Torino.
Andrea Murtas militava nel Volvera Rugby, che lo ricorda così: “Il rugby è pieno di retoriche, di metafore, per descrivere il nostro gioco. La vita e…anche la morte. Si potrebbe parlare di palloni passati; di rugbisti che non muoiono mai, ma le parole sono davvero difficili da trovare, per descrivere cosa si prova quando, ancora una volta, si perde troppo presto un amico. Un ragazzo. Un giovane uomo: Andrea Murtas, arrivato a Volvera dopo anni passati a giocare nelle giovanili dei club della bassa Val Susa, insieme ad un nutrito gruppo di amici, tutti gialloneri, che ora lo piangono insieme a tutti noi dirigenti, allenatori, giovani compagni di squadra e tutti i membri della famiglia giallonera, che ricorderanno la sua stupenda voglia di vivere. Che gli è stata tolta troppo presto”.
Anche il Valsusa Rugy e il Rivoli Rugby sono in lutto per la sua scomparsa: “Il Valsusa Rugby si stringe alla famiglia di Andrea Murtas in questo momento così doloroso, con affetto e riconoscenza per l’impegno che Andrea ha sempre dimostrato per il sostegno al nostro sport” scrive il club di Sant’Ambrogio. “Tutto il Rivoli Rugby si unisce alla famiglia nel cordoglio per la tragica perdita di Andrea Murtas. Ricorderemo per sempre il calore e la simpatia che portavi dentro e fuori dal campo”.
Lo ricordano in tanti sui social in queste ore, tra cui l’amico ed ex compagno di squadra Umberto Cavaliere: “Abbiamo condiviso per più di un anno la stessa macchina dalla Val di Susa, abbiamo condiviso la nostra prima promozione in C, un anno a giocare ad Avigliana (ma sapevamo che quella nonostante tutto non era casa nostra), quando ci divertivamo a prenderci in giro, due mufloni che si scornavano sempre ad ogni occasione, ma ci volevamo bene a modo nostro. Se un Dio esiste questa volta ci ha giocato un brutto scherzo, un rugbista non muore mai al massimo passa la palla, ma questa è troppo dura da mandare giù. RIPOSA IN PACE ANDRÉ”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.