VALSUSA, RUBATE 100MILA API A DUE APICOLTORI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

BUTTIGLIERA ALTA – Un furto anomalo, che lascia tanto amaro in bocca. Negli ultimi giorni, due apicoltori valsusini sono stati derubati di circa 100.000 api, di cui 50 regine, all’apiario di Ferriera, nel comune di Buttigliera Alta. Tra il 24 e il 26 marzo, i ladri hanno rubato 50 telai di covata: un gesto insolito, come hanno commentato successivamente i due, in quanto le arnie dove risiedono normalmente le api sono rimaste al loro posto.

Di solito quando avvengono questi furti, i ladri portano via tutto: casetta, api e telai – spiega una dei due apicoltori – Purtroppo le nostre famiglie di api sono state aperte e sono stati rubati 6 telai di covata da ognuna. Insieme alla covata si sono portati via anche le regine e ci hanno lasciato con dei telai vuoti con qualche ape. Oltretutto i ladri si sono anche preoccupati di riposizionare il diaframma vicino ai telai rimasti. Pensiamo che si tratti sicuramente di altri apicoltori, che hanno fatto i nuclei nei polistirolo per poi rivenderli subito. Hanno scelto i polistirolo perché la strada per arrivare ai nostri apiari è chiusa da una sbarra a circa 400-500 metri e le arnie erano troppo pesanti da trasportare. Probabilmente erano più persone e sicuramente hanno lavorato alla luce del giorno. Si tratta di circa 20 famiglie per me e 30 del mio collega, ma stiamo ancora verificando le perdite. Difficile quantificare i danni, saremo vicini ai 5mila euro più l’impossibilità di fare il miele“.

I due hanno deciso di raccontare il furto per avvisare tutti gli apicoltori della Val di Susa e Val Sangone.”Lanciamo l’allarme per i nostri colleghi, bisogna prestare la massima attenzione”, ha concluso l’apicoltore.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Furto alquanto strano, 50 regine vuol dire 50 alveari vuol dire almeno in questo periodo 300.000api.
    Che poi oltre all’asporto e travaso dei telaini si siano preoccupati addirittura di mettere i diaframmi a lato per non lasciare spazi mi pare alquanto sospetto. ( 5 minuti per arnia da travasare trasporto al mezzo compreso, x 50 arnie fa 250minuti oltre quattro ore per compiere un furto) mi pare un po troppo.
    Di solito chi ruba cerca di fare più in fretta possibile e non si preoccupa della salute delle rimanenti.
    Inoltre il fondo del cassetto mi pare abbastanza pulito (troppo) pochi residui di cera per aver contenuto le api per tutto l’inverno.
    Ripeto furto secondo me anomalo.

  2. Purtroppo gente di m…. esiste, la tristezza più grande, oltre il danno economico, è che sono apicoltori, gente che vive per le api. Possibilmente delle proprie api, non quelle degli altri.

  3. Speriamo che le api li pungano e che questi siano anche allergici e schiattino con un bello schoc anafilattico
    Sarebbe bellissimo

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.