AD ALMESE I “TRE GIORNI DELLA RESISTENZA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI ALMESE

ALMESE – Sarà un fine settimana ricco di storia: il nuovo gruppo Anpi Valmessa, sottosezione dell’Anpi di Condove, organizza l’evento denominato “Tre giorni di Resistenza” che avrà luogo a partire da oggi fino al 1°ottobre presso il teatro Magnetto di Almese. Durante la manifestazione sarà allestita una mostra che vedrà l’esposizione di alcuni oggetti del museo valsusino della Resistenza, nonché i pensieri che, nel corso degli anni, sono stati lasciati dai ragazzi partiti da Almese con il Treno della Memoria. La mostra sarà allestita nel foyer del teatro, verrà inaugurata alle 18 di venerdì 29, giorno in cui resterà aperta fino alle 23; sabato 30 e domenica 1, invece, sarà aperta al pubblico tra le 10:30 e le 12:30 e tra le 16:30 e le 22:30. Durante tutto il weekend sarà possibile tesserarsi ed entrare così a far parte del nuovo gruppo Anpi Valmessa.

Oltre alla mostra, i tre giorni di Resistenza prevedono un calendario di eventi interessanti: sabato 30, a partire dalle 16:30, l’associazione Treno della Memoria presenterà il proprio progetto mediante la voce dei suoi partecipanti ed educatori. Si farà riferimento anche ad esperienze che seguono il viaggio ad Auschwitz, in particolare il Rebel Camp, progetto fondamentale per la creazione di momenti di condivisione sul tema della memoria, che sa anche dare importanti stimoli sull’importanza di agire nel presente; si tratta del campeggio che, organizzato nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile, quest’anno ha avuto luogo proprio ad Almese. Seguirà un intervento del comitato Resistenza colle del Lys e dei ragazzi di Eurolys. Domenica 1, invece, il gruppo musicale e teatrale “B and B&B” si esibirà a partire dalle 16:30, mentre le iniziative si concluderanno alle 21, quando interverranno alcune associazioni e verrà chiusa la mostra.

La sindaca Ombretta Bertolo si è detta entusiasta dell’iniziativa promossa dai giovani almesini: “L’obiettivo è di creare occasioni per approfondire i valori della Resistenza sul territorio di Almese, Rubiana e Villardora. Tempo fa ho promesso a Lupo, Ivano Piazzi, e alla sua memoria che avrei dato nuova vita alla sezione Anpi locale. Vorrei ricordare lui e gli altri ragazzi il cui nome è scolpito sulle lapidi di Malatrait, quindi continuerò a sostenere con convinzione la nascita del gruppo Anpi Valmessa”.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Chissà , se ci sono le foto di Giuseppina Ghersi, Le VITTIME di via Rasella e tutte le altre fulminate , magari alla schiena, dalla resistenza ( del ferro da siro ) .

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.