ALMESE, 5000 EURO PER IL CENTRO GIOVANI E UN SITO WEB GESTITO DAI RAGAZZI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

DAL COMUNE DI ALMESE

ALMESE – Grazie alla Città Metropolitana di Torino, il Comune ha ottenuto 5000 euro di fondi europei che provengono dal bando legato al progetto “Cuore Solidale / Cœur des Alpes – Cœur solidaire” (PITER INTERREG-ALCOTRA), di cui Città Metropolitana è capofila, che verranno utilizzati per finanziare un’iniziativa di politiche giovanili. Tale progetto, selezionato tra molti, vedrà la nascita di un centro giovani ricco di attività culturali e aggregative, con l’ambizione di creare anche un sito gestito dai ragazzi che racconti le bellezze del nostro territorio, partendo dalla fama che oramai circonda da anni la cascata della Goja del Pis, per indurre nei visitatori comportamenti rispettosi verso l’ambiente, promuovere il territorio con tutte le sue bellezze e punti di interesse e creare occasioni di lavoro per i giovani nel campo del turismo e delle attività ricreative.

Saranno anche coinvolti i commercianti del territorio, le ragazze che stanno svolgendo il Servizio Civile al Comune di Almese, che si occuperanno di intervistare i più anziani quali testimonial del territorio e memoria storica del paese, e gli studenti del turistico dell’ITC G.Galilei di Avigliana. Tutto ciò si completa perfettamente con la creazione della Consulta dei Giovani, oggetto di uno dei punti successivi. L’obiettivo, infatti, è quello di creare un vero gruppo di lavoro autonomo di giovani cittadini che collabori con l’Amministrazione comunale per la realizzazione di progetti e iniziative volti a sensibilizzare i loro coetanei ad un miglior utilizzo del proprio tempo libero, affinché prendano consapevolezza delle proprie responsabilità, ma anche del proprio potenziale.

Altro tema centrale in sede di Consiglio Comunale, la creazione della Consulta Giovanile di Almese con relativa approvazione del Regolamento che ne definisce il funzionamento. Si tratta di una Consulta vera e propria, braccio operativo del Comune, formata da un gruppo di ragazzi e ragazze residenti di Almese e dei paesi limitrofi, dai 13 ai 29 anni, istituita con l’obiettivo di creare attività per i giovani sul territorio, veicolando proposte e iniziative nei confronti del Consiglio Comunale.

Nello specifico, la neonata Consulta si occuperà della realizzazione di progetti, iniziative, dibattiti, ricerche e incontri per i cittadini più giovani e collaborerà con altre Consulte giovanili della Cintura Ovest, in modo tale che vi sia un impegno diffuso sul tema in tutta la zona Ovest. Si cercherà di ampliare l’offerta ricreativa per attirare i giovani e creare una continuità rispetto a quanto già fatto nel 2019.

La Consulta dei Giovani potrà svolgere le proprie attività in tutti i locali comunali, quali ad esempio il Centro sociale di Milanere e il Teatro Magnetto; tuttavia la sede principale sarà l’alloggio di proprietà comunale sito al numero civico 6 di via San Sebastiano attualmente oggetto di lavori di ristrutturazione. Il cantiere è in fase di conclusione e l’immobile sarà operativo nel 2021.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Adesso regaliamo anche 5000 euro ai giovani untori della movida! A proposito di siti web, proprio su Facebook e sul sito dell’OMS dicono che i giovani sono untori! Poi lo dicono anche la D’Urso, Gwen ed Elisabetta che i giovani maledetti ci stanno uccidendo tutti col virus!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.