AVIGLIANA, ALLARME PER I TROPPI INCIDENTI IN CORSO EUROPA / I CITTADINI: “FATE UNA ROTONDA”, IL COMUNE: “L’ANAS NON VUOLE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di CHRISTIAN MASOTTI

AVIGLIANA – Il 26 marzo c’è stato un altro incidente automobilistico presso l’incrocio tra corso Dora e corso Europa. É necessario però spiegare come questo non sia un caso isolato, ma sia l’ennesimo di una serie che non accenna a finire.

Gli abitanti della zona ovviamente hanno una loro posizione a riguardo, e da tempo aspettano una soluzione. I cittadini, stufi di questi episodi, si sfogano su Facebook: tra ironia e amarezza, in molti sottolineano che questo non sia un caso isolato, ma appunto l’ultimo di una sequenza già fin troppo corposa. È lecita la domanda di Rosella, ad esempio, che si interroga sul perché non ci possa essere un incrocio regolato tramite una rotatoria…

image

Negozianti e residenti della zona sono tutti concordi: ci vuole una rotonda. Per gli abitanti della zona è questo l’unico modo per risolvere il problema dei numerosi incidenti.

“Abito qui da 30 anni – spiega Walter – e ne ho visti di incidenti… una volta non era così, le svolte erano regolamentate dai semafori, poi è cambiato qualcosa, quando l’Anas ha realizzato la “nuova viabilità” su corso Europa”. La domanda, tanto per cambiare, verte sull’assenza di una rotatoria: “perché l’hanno fatta dove c’è il Penny Market, e qua no?”. La zona del “Penny market” presenta due rotatorie grosse, una che porta all’autostrada,ed altre rotatorie dal diametro ridotto.

Cosa replica il Comune riguardo questo problema? L’assessore Crosasso spiega: “Si parla da tempo di fare una nuova rotonda in quella zona – spiega – già dalle precedenti amministrazioni comunali, e anche noi la vorremmo realizzare. Non è però facile arrivare ad una soluzione, perché corso Europa è di proprietà dell’Anas, e non vogliono farla”. Come mai? “Dicono che gli spazi per realizzarla sono insufficienti – risponde l’assessore – in quel punto ci vorrebbe una grossa rotatoria data la portata della strada, essendo un tratto ad alta percorrenza: ci vorrebbe una rotonda come quella che c’è al termine della circonvallazione dei Laghi, o della strada che porta a Ferriera”.

E quindi? “Siamo in difficoltà, perché è difficile ottenere soluzioni quando si ha a che fare con parametri e valori da rispettare, dettati da un ente superiore al Comune, come l’Anas, che non consente di fare ciò che vorremmo. Ci attiveremo per riparlare del problema con l’Anas, con l’obiettivo di arrivare ad una soluzione, come fatto in occasione della futura riapertura dello svincolo autostradale”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Il problema non è la rotonda. È piuttosto da una parte la gente che non sa guidare ma ha lo stesso la patente, e dall’altra quella che si crede padrona della strada e sfreccia come un missile mettendo in pericolo tutti quanti. Per quanto si possano sempre migliorare, non sono le strade che devono essere cambiate, ma – come sempre – le teste (bacate) delle persone. Ed è una battaglia molto molto dura.

  2. Il problema è che la gente non rispetta minimamente il codice della strada. Al semaforo in questione viaggiando in direzione Susa NON si può svoltare a sinistra verso la stazione, ma tutti se ne fregano e svoltano lo stesso. In più chi percorre corso Europa non rispetta i limiti di velocità. L’automobilista medio è cafone e maleducato.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.