BARDONECCHIA, L’ALLARME DI DON PAOLO: “LA STRADA DI ROCHEMOLLES È PERICOLOSA, FATE QUALCOSA!”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image
  di don PAOLO DI PASCALE Gentile Direttore, seguo con interesse il suo giornale online e mi complimento con lei per la puntualità delle notizie e la documentazione fotografica. Ho letto così con attenzione il recente articolo sul ripristino delle strade militari e la riapertura della galleria dei Saraceni, per favorire il turismo. Molto bene, però vorrei cogliere l’occasione per sottolineare lo stato di abbandono in cui versano altre strade militari, in particolare la strada Bardonecchia-Rochemolles. Sono parroco di Rochemolles e, per il mio ministero, percorro sovente questa strada. Sono certo di farmi voce di tutti gli utenti, nel segnalare l’abbandono di questa rotabile molto frequentata nella stagione estiva e il pericolo reale che rappresenta per coloro che la percorrono sia per turismo che per altri impegni. L’asfalto é ormai un ricordo e le buche non si contano più. Alcuni tratti evidenziano frane a valle e nella stessa sede stradale, i guard-rail sono rovinati e sovente poggiano sul vuoto, non vengono rimosse le pietre che cadono dall’alto, alcuni alberi di non piccole dimensioni minacciano di cadere sulla sede stradale. Ecco una litania di inconvenienti che rendono difficile e pericoloso il tragitto, senza contare le difficoltà strutturali congenite, per le quali si era ventilata una soluzione che purtroppo pare destinata al libro dei sogni. Non si sa più chi deve provvedere in merito. Pare di assistere ad una partita di ping pong tra il Comune e la Provincia a cui spettava la manutenzione della strada che ormai é completamente assente. La mia denuncia non é per polemica, ma per sperare in qualche intervento, anche minimo che la metta in condizioni di sicurezza o dobbiamo attendere che succeda qualche cosa di irreparabile per poi piangere sul destino avverso e disputare sul dissesto idro-geologico. La ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti. Don Gian Paolo Di Pascale

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.