BUSSOLENO, COME COMPORTARSI IN CASO DI EMERGENZA? NUOVI CORSI DELLA CROCE ROSSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

BUSSOLENO – Croce Rossa Italiana – Comitato di Susa, nell’ambito delle iniziative volte a promuovere la salute e la diffusione capillare delle tecniche di primo soccorso, lancia il calendario dei corsi BLSD 2017 (per l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore automatico esterno), che si terranno l’ultimo sabato di ogni mese, presso i locali del polo logistico CRI di Bussoleno.

Il Comitato CRI di Susa, ente di formazione per i corsi DAE riconosciuto dalla Regione Piemonte (Det. 35/A1402A 26/01/2016), apre i propri corsi a tutti, personale laico anche senza alcuna formazione sanitaria, incaricati al primo soccorso aziendale o presso centri sportivi, soccorritori, medici e infermieri.

Di seguito i contenuti dei corsi, definiti dalla DGR 16-979 del 2/02/2015:

• Introduzione alla rianimazione cardiopolmonare
• Valutazione della sicurezza ambientale
• Valutazione della vittima e riconoscimento dell’arresto cardiaco
• Allertamento del sistema di Emergenza/urgenza 118
• BLS (Basic life support) e uso del defibrillatore (adulto/pediatrico/lattante)
• Disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo (adulto/pediatrico/lattante)

Il corso ha una durata di 4 ore (20% teoria 80% pratica); viene fornita una pocket mask riutilizzabile e un manuale. Ad ogni partecipante che supera positivamente il corso viene rilasciato un attestato (valido sul territorio nazionale) ed il relativo tesserino.

La tariffa omnicomprensiva unica è di 40 euro (esente Iva) a partecipante.

Per iscriversi ai corsi a calendario, per richiedere altri corsi direttamente presso la propria sede o per qualsiasi altra informazione, contattare telefonicamente la segreteria formazione della CRI di Susa al numero 349 59.40.333 o all’indirizzo e-mail cl.susa@cri.it

Per i corsi a calendario, è obbligatoria la preiscrizione: verranno erogati previo raggiungimento di 6 partecipanti.

Croce Rossa Italiana – Comitato di Susa opera sul territorio valsusino da 18 anni, conta 175 volontari, 19 dipendenti e 35 automezzi; rivolge la sua attività prioritariamente all’ambito sanitario, sociale e delle attività di emergenza.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.