BUSSOLENO, CRESCE IL GRUPPO GIOVANILE DELLA FILARMONICA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  
di ANDREA BERNO*

Per tutti i ragazzi che si dedicano con passione allo studio della Musica e per i loro insegnanti si è concluso un altro anno di lavoro che, come sempre, ha permesso di posare molti nuovi semi a beneficio della crescita dei singoli e di una Banda che sta compiendo un percorso musicale ed umano formidabile. E ciò che altrimenti resterebbe chiuso nelle aule di studio non poteva non essere espresso pubblicamente per: parenti, amici e per tutta la cittadinanza.

I concerti dedicati ai giovani della Società Filarmonica di Bussoleno sono stati ben tre: il primo domenica 24 maggio presso il Salone Palaconti di Bussoleno, il secondo martedi 2 giugno presso il cortile della parrocchia di Foresto ed il terzo mercoledi 10 giugno durante le rappresentazioni di fine anno della Scuola Primaria di Piazza Cavour sempre presso il Salone Palaconti.

La prima data in programma è stata ideata in collaborazione con l’Istituto Musicale “G.B. Somis di Susa” e ad essa hanno partecipato tutti i gruppi “d’assieme” delle due realtà associative; dai piccoli dei percorsi di propedeutica musicale di Susa e Bussoleno si è passato ai gruppi costituiti all’interno dei laboratori di musica d’assieme dell’Istituto Somis per finire con la Banda Giovanile della Società Filarmonica di Bussoleno. Un excursus di repertori e metodologie didattiche che si è concluso con i brani della Banda Giovanile arricchita pure dalla presenza di strumentisti dell’Istituto Somis. Un progetto condiviso fortemente voluto dalle due compagini per dimostrare che il guardare nella stessa direzione ed il mettere insieme le risorse presenti su un territorio ricco di musica come quello valsusino non solo è possibile ma può creare opportunità di crescita sconfinate.

Il secondo appuntamento di Foresto ha invece coinvolto i soli allievi della Società Filarmonica. Giovani, meno giovani e giovanissimi allievi appartenenti a tutte le classi di strumento e a tutti i livelli di studio, sono riusciti a tirare fuori le proprie qualità senza particolari timori e con molta naturalezza a dimostrazione che la Musica, se vissuta alla grande, fa molto bene. Nella splendida cornice della parrocchia ognuno di loro ha potuto condividere con i propri compagni di corso un bel pomeriggio di musica attraverso la proposta di un programma per sezioni adeguato ma non scontato che si è concluso con l’esecuzione della Banda Giovanile formata da alunni ed insegnanti.

Mercoledi 10 giugno è stata invece la volta della Banda “Senior” che, durante la rappresentazione di fine anno della Scuola Primaria, ha preso parte allo spettacolo accompagnando le classi coinvolte nel progetto di formazione musicale a cura della Società Filarmonica in tre brani: uno vocale e due eseguiti dagli alunni con il flauto dolce.        

Si consolida dunque sempre più la presenza della Società Filarmonica nella vita culturale del paese. Una presenza che ha il solo scopo di creare condivisione, partecipazione e riflessione. Ogni risultato, anche il più importante della vita, giunge infatti al culmine di un percorso che necessariamente deve passare attraverso il confronto con gli altri; confronto che non può che risultare proficuo nella misura in cui tutti, a poco a poco, iniziano a capire che la condivisione delle abilità (in questo caso attraverso lo studio della Musica o, per quanto riguarda le famiglie coinvolte, tramite la partecipazione ai concerti e alla vita associativa come sostenitori e pubblico) sfocia nella creazione di un’ “intelligenza collettiva” che certamente da un senso maggiore alle potenzialità dei singoli ed agli obiettivi già raggiunti con la ricerca individuale. Ed è per questo che anche la valorizzazione delle individualità durante un saggio deve necessariamente completarsi con la Musica d’Assieme che da sempre è una costante dei percorsi didattici proposti dalla Società.

La formazione giovanile e l’avvicinamento alla musica ed alla Banda che la Società Filarmonica vorrebbe offrire a tutti è una priorità e poco importa se il lavoro che questa necessita può diventare a volte faticoso. Le difficoltà (sia di chi propone che degli allievi che studiano che dei genitori che dedicano il loro tempo) sono infatti ripagate ampiamente se si pensa ai risultati ottenuti e all’emozione che regala l’appartenenza ad una realtà di questo tipo.

E intanto si progettano già i nuovi percorsi 2015/16. Da Ottobre sarà nuovamente attiva la Banda Giovanile con i percorsi strumentali ad essa correlati: Flauto Traverso, Oboe, Fagotto, Clarinetto, Sassofono, Corno, Tromba, Trombone, Euphonium, Basso Tuba e Percussioni; sarà attiva la propedeutica musicale dedicata ai più piccoli e, il progetto dedicato alla Scuola Primaria, già attivo in piazza Cavour, si amplierà pure al plesso scolastico di Foresto grazie al sostegno del GAM e del Comune di Bussoleno. Inoltre la Società Filarmonica di Bussoleno collaborerà quest’estate alla realizzazione del Campus 2015 “Da Piccole Note un Originale Assieme Sinfonico”, promosso dalla Società Filarmonica Borgonese con una quindicina di Bande Valsusine, che si terrà dal 22 al 25 luglio sotto la direzione artistica del maestro Ferrer Ferran. Un ringraziamento particolare da tutta la Società Filarmonica va ai docenti che hanno collaborato all’anno formativo 2014/15: Ezio Rizzon per l’oboe, Anna Maria Richetto per il flauto traverso e per la Banda Giovanile, Fabienne Liuzzo per il flauto traverso, la propedeutica e per il progetto nella Primaria “La Musica è un gioco da Bambini”, Andrea Berno per il clarinetto, Marco Bellando per il sassofono, Paola Sales per il fagotto, Florin Bodnarescul per il corno, Alessandro Vair, Christian Ferraro e Stefano Cocon per la Tromba, Giorgio Giovannini e Simone Benetto per il trombone e l’euphonium, Massimo Melillo e Marco Gigliotti per le percussioni. 

Andrea Berno (dal blog della Filarmonica di Bussoleno)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.