CORONAVIRUS, A VILLAR DORA TAMPONI RAPIDI PER TUTTI: GRATIS PER SCUOLE, COMMERCIANTI E ANZIANI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Il sindaco di Villar Dora Savino Moscia (foto d’archivio)

VILLAR DORA – Chi vuole fare il tampone rapido antigenico potrà prenotarlo ed effettuarlo a Villar Dora. Ad oggi è l’unico paese della Valsusa ad accesso diretto previa prenotazione, dove chiunque potrà sottoporsi al test rapido, anche privo di sintomi e senza prescrizione medica.

Il progetto è stato promosso dal Comune di Villar Dora insieme alla Croce Rossa. “Siamo noi i capofila di questa iniziativa – spiega il sindaco Savino Moscia – abbiamo aderito per primi a questo protocollo per fare i tamponi rapidi a tutti, ma attendiamo l’adesione di altri Comuni. Giovedì dovremmo fare la delibera di giunta per dare il via al progetto, che concretamente potrebbe partire già dalla prossima settimana”.

L’area prescelta dovrebbe essere una piazza del paese oppure l’area della Pagoda dove ha sede la Croce Rossa, lungo la statale. Con il sistema pit stop, i valsusini che prenoteranno il tampone potranno farlo senza problemi, ad un costo scontato rispetto ai prezzi proposti sul mercato (dovrebbe essere 30 euro).

Ma il Comune sosterrà la spesa per i tamponi ad alcune categorie di cittadini. Sarà infatti gratuito per i bambini delle scuole che ancora oggi vanno  in classe in presenza (infanzia, primaria e prima media), agli anziani sopra gli 80 anni e ai commercianti: “Sono le categorie più esposte al contagio, quindi è giusto che come amministrazione copriamo noi la spesa. Inoltre andremo incontro anche ai cittadini che vogliono fare il tampone e che hanno problemi economici” aggiunge Moscia.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. In certi posti code kilometriche ed esiti dopo settimane per chi ne ha bisogno
    qui per subito e per tutti, anche per chi non ne ha alcun motivo.
    Mi sa di sperpero pubblicitario

      • Probab non ho scritto in un buon italiano, ma la questione è che fare test a chi NON NE HA ALCUNA NECESSITA’, sa di propaganda; e siccome le risorse (persone, mezzi e soldi) non sono infinite, se si mettono da una parte, è inevitabile che si tolgano da qualche altra, dove magari ci sarebbe anche più bisogno.
        Spero di essermi spiegat*

        • Per quanto io non sia particolarmente a favore di tamponi ovunque, se hanno deciso così fattene una ragione. Non li avessero fatti ti lamenteresti del fatto che non c’è la possibilità di fare i tamponi.

          • Beh, penso di poter commentare l’utilizzo delle risorse disponibili.
            Ma poi che dici pure cosa farei io, dà la cifra del tuo delirio

  2. Bravo Sindaco Moscia. @Boh ha ragione, @Pro Paganda trova la pace con te stessa/o perché non distribuiscono cioccolata calda: chi “non ne ha alcuna necessità” non si presenterà al fare il tampone, Villar Dora è abitata da persone intelligenti e non solo da masochisti a cui piace farsi ravanare il naso senza motivo. Se sei di Villar dora critica con intelligenza la prossima volta.

    • Se ci fosse necessità, sarebbero prescritte dai medici
      Poi con tutti gli sprechi che ci non è certo qtesto che fa la differenza.
      Così un po’ di gente può andare a togliersi la nata anche se non ha sintomi
      (e poi magari se lo becca 2 giorni dopo)

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.