CORONAVIRUS, CONTAGIATO UN ALTRO MILITARE NEL CANTIERE TAV DI CHIOMONTE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICAZIONE DEL SINDACO DI CHIOMONTE

CHIOMONTE – Abbiamo recentemente ricevuto da Telt informazione di un nuovo caso di contagio da Covid-19 (tampone eseguito il 01/04/20) a un militare che prestava servizio nella “ data room” all’interno del cantiere in zona La Maddalena (nel “sito di rilevanza strategica nazionale”). Stiamo attendendo tutti i relativi approfondimenti sullo stato attuale di salute del militare e sull’attuazione dei protocolli di sicurezza previsti.

Stando alle informazioni attuali, l’ultimo ingresso in cantiere della persona infettata, a cui vanno i nostri auguri per una rapida guarigione, risale al 24/03, in un’area non frequentata da altre persone. Pare al momento remota l’eventualità di contatti con altri lavoratori e/o cittadini di Chiomonte.
Vi terremo aggiornati man mano che riceveremo notizie da Telt o dalle autorità competenti, nel rispetto della privacy del malato e nell’interesse della salute della cittadinanza.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. Stando alle informazioni attuali, l’ultimo ingresso in cantiere della persona infettata, a cui vanno i nostri auguri per una rapida guarigione, risale al 24/03, in un’area non frequentata da altre persone. Pare al momento remota l’eventualità di contatti con altri lavoratori e/o cittadini di Chiomonte.

    mi sento letteralmente preso per il culo.

  2. Questo cantiere è sfortunato nessuno lavora e la sicurezza è in mano a contagiati da coronavirus, due militari untori, naturalmente PS e CC evitano tamponi se no chissà quanti sarebbero

  3. Forse e` ora che il sindaco e la sua giunta prenda le redini, mostri le proprie rimostranze e mandi altrove questi militari. Servono ad altro in questo momento d`emergenza, e sembran in vacanza ma strapagati. E lungi da me rivangare, disepellire la situazione tav si o no.

    Chiomonte, come si vuol fare riconoscere ai 4 venti durante gli incontri istituzionali, e` un comune nevralgico per l`opera quindi dovrebbe prodigarsi alla salvaguardia degli interessi di tutti (cittadini in primis e stato/aziende dopo).

    Non continuare a rimuginare in silenzio sulla trattativa aem, dora energia, telecamere in paese, seggiovie frais e quant altro d`inutile al momento. Post emergenza si vedra` l`operato e il da farsi per riprendersi come paese, vallate e nazione.

    Dove sono i consiglieri di maggioranza!!! Siete stipendiati dai vostri elettori o oppositori al voto!!!!

  4. Il primo contagiato in valle di Susa è partito dal cantiere tav di Chiomonte. Qualsiasi altra azienda sarebbe stata chiusa e messa in quarantena. Ora un secondo contagiato. In altri casi si chiamerebbe focolaio.
    Da quello che dice l’ articolo nessun contatto con l’ esterno.
    Sicuramente TELT e i suoi rappresentanti ci dicono la verità come hanno sempre fatto in questi anni.
    Non possiamo fare altro che stare tranquilli, perchè da sempre vogliono il nostro bene.
    Mauro Galliano

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.