CORONAVIRUS, RACCOLTA FONDI PER L’AMEDEO DI SAVOIA: “CERCHIAMO MASCHERINE E RESPIRATORI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

TORINO – Da qualche giorno è partita una raccolta fondi per sostenere l’ospedale Amedeo di Savoia, il quale si trova in prima linea a fronteggiare l’emergenza Covid-19 in Piemonte.

In questo momento bisogna reclutare alcune risorse – ha spiegato il professore Givovanni Di Perri, responsabile delle malattie infettive presso l’ospedale – Con la raccolta fondi si cerca di comprare mascherine in paesi che le riproducono, magari fuori dai mercati non convenzionali. Si cerca di recuperare respiratori, per quella che è un’assistenza ventilatoria semi o sub-intensiva, che la si può fare anche al di fuori dello stretto contesto rianimatorio. Si cerca di reclutare nuovi apparecchi, che ci permettano di testare più velocemente tutto ciò che è da testare. Cerchiamo e dobbiamo farlo con l’iniziativa privata. Nessuno di noi è preparato ad affrontare una situazione del genere. Con la raccolta fondi si cerca di dare all’ospedale quello strumento che riesca a dare una migliore assistenza un po’ a tutti. Nella catena degli eventi, anche un solo elemento riesce a migliorare il flusso che va dal ricovero, all’assistenza, all’assistenza intensiva, alla dimissione e alla domiciliazione. Liberando, quindi, un posto letto a chi ne ha bisogno. La sensibilità dei cittadini è molto importante, anche a livello emotivo. Sostenere chi, con 1500 euro, rischia la propria vita con delle mascherine che non sono il meglio che possa avere… beh forse gli va riconosciuto“.

Per chi volesse sostenere l’ospedale torinese, può fare una donazione all’Associazione Onlus Anlaids Piemonte, associazione con bilancio pubblico, che fa parte del network nazionale Anlaids: “Questa associazione è da sempre al fianco dei medici infettivologi, ed il suo nome tradisce la sua origine ai tempi dell’emergenza Hiv/Aids. Si tratta di un partner affidabilissimo e di una vera Onlus, nel senso che spende tutte le sue risorse per fini di assistenza. Il vice presidente è la dottoressa Laura Trentini, mia assistente qui all’Ospedale Amedeo di Savoia” ha concluso il professore Giovanni Di Perri.

Associazione ANLAIDS Piemonte – Codice fiscale: 97103880585 – Partita IVA: 01114601006 – Poste Italiane SpA Patrimonio BancoPosta – IBAN: IT 53 N076 0101 0000 0102 4177 220 – Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX – CIN: N ABI: 07601 CAB: 01000 Numero conto: 0010244177 220

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.