CORONAVIRUS OULX, IN UN GIORNO LA MAESTRA NON È PIÙ POSITIVA: I BIMBI TORNANO A SCUOLA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

OULX – Fermi tutti: l’insegnante non è più positiva al Covid. Succede alla direzione didattica di Oulx, dove questa mattina la dirigente scolastica aveva disposto la sospensione di due classi (una sezione della materna e una delle elementari) a Oulx, per la positività di una maestra: fino al 26 novembre per la primaria e al 27 novembre per la materna.

Venerdì 13 novembre la docente ha fatto un tampone rapido che è risultato positivo e si è messa in isolamento preventivo. La dirigente scolastica ha comunicato immediatamente l’informazione all’ASL, che ha risposto: “Per i provvedimenti sulle classi e la quarantena aspettiamo il tampone molecolare”.

Oggi, giovedì 19 novembre, la scuola ha ricevuto a protocollo dalla docente la comunicazione dell’esito del tampone molecolare, sempre positivo.

La scuola comunica immediatamente all’Asl il dato. L’Asl ha telefonato poi alla docente, sentito i suoi contatti diretti e disposto l’isolamento delle due classi a Oulx, con decreto a firma del dottor Procopio.

Ma poche ore dopo è stato tutto annullato: “L’Asl nello stesso pomeriggio ha revocato il provvedimento di isolamento delle classi – spiega la preside Debernardi – intorno alle 15 l’azienda sanitaria ha comunicato alla scuola che l’insegnante non è in realtà positiva al Covid”.

Ma cosa è successo? Come mai nello stesso giorno, l’insegnante è diventata da positiva a negativa? Le ipotesi possono essere varie: la maestra potrebbe essere guarita dal Covid nei giorni trascorsi tra un tampone e l’altro. Oppure sulla piattaforma informatica hanno sbagliato il referto, o ancora c’è stato un errore nell’analisi dei tamponi, con un “falso positivo”.

“A seguito di verifica del referto del tampone molecolare eseguito in data 17 novembre che ha dato esito negativo, e delle condizioni cliniche accertate dal medico di medicina generale – ha scritto l’Asl alla scuola di Oulx – la docente non risulta contagiata da Sars-COV2, pertanto si comunica la revoca immediata dei provvedimenti di isolamento, inviati nella precedente comunicazione. L’attività didattica potrà essere riattivata in presenza a partire dal primo giorno utile dalla data odierna. Si prega di informare le famiglie riguardo la revoca dei precedenti provvedimenti emanati”.

Pertanto da venerdì 20 novembre i bambini potranno tornare tranquillamente in classe.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

13 COMMENTI

  1. C’è sicuramente un errore! Sarà certamente positiva invece! È così che si contagiano tutti…incoscienti i genitori a mandare i figli di nuovo a scuola, pericolosissimi i bambini infetti e criminale la professoressa untrice, così come la scuola che la copre esponendo l’intera comunità al virus!

    • Con il test molecolare i falsi negativi sono nulli, a differenza dei falsi positivi che sono circa il 5%. Per cui si è trattato sicuramente di un falso positivo. Se non si sa di cosa si parla, sarebbe meglio tacere.

  2. Tamponi efficaci come questi? https://www.facebook.com/100006100335224/videos/2731135470433104/
    O come questi? https://www.money.it/elon-musk-polemico-su-tamponi-covid

  3. Magari ti dicono che sei positivo e ti prendi un infarto x la paura, poi quando sei morto magari ti dicono che è stato un errore…. Che dire…..

  4. Regalo utile per Natale ai negazionisti : due giorni full immersion in un reparto covid di terapia intensiva. Invece per gli altri un abbonamento per trenta tamponi rapidi da effettuare nelle zone rosse. Buon covid a tutti.

  5. Non facciamo scherzi. Nella pandemia ca va pa via ci sono alcune certezze che non devono essere intaccate. Una é il lockdown curativo con il quale ti salvi dal virus ma impazzisci tra quattro muri. L’altra sono i tamponi positivi. Non creiamo confusione altrimenti il confinato perde fiducia e si sconforta.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.