CORONAVIRUS, ZONA D’ALLERTA AL CONFINE CON LA VALSUSA: IL COMUNICATO DELL’HAUTES ALPES

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DEL DIPARTIMENTO DELLE HAUTES-ALPES

A causa della circolazione attiva del Coronavirus, il dipartimento delle Hautes-Alpes potrebbe presto essere posto in una zona di allerta (rosso chiaro).

Questo passaggio, che precede le zone di allerta rafforzata (rossa) e di massima allerta (rosso scarlatto), segue l’aumento del tasso di incidenza (molto vicino a 50 attualmente contro i 30 di inizio settembre) e il tasso di positività (6 attualmente contro 3 di inizio settembre) ma anche all’evoluzione del numero di focolai di contaminazione. I principali focolai individuati si sviluppano particolarmente in occasione dei raduni di persone, famiglie e ambienti amichevoli come prioritari, non rispettando le misure di distanza.

Martine Clavel, prefetto delle Hautes-Alpes, ha avviato all’inizio di questa settimana una consultazione con gli amministratori eletti per anticipare le misure restrittive che potrebbero essere decise, per evitare un deterioramento della situazione sanitaria nel dipartimento, come: divieto di riunioni festive o familiari di più di 30 persone in tutti gli edifici pubblici (strutture aperte al pubblico); indossare una maschera obbligatoria nei mercati, nelle vendite di garage o nelle fiere; divieto di feste studentesche; chiusura dei punti di ristoro negli stabilimenti sportivi e divieto dei punti di ristoro allestiti durante i raduni.

Queste misure verrebbero prese per un periodo di due settimane, quindi rivalutate in base all’evoluzione della situazione sanitaria.

Il prefetto delle Hautes-Alpes chiede rispetto civico e attenzione da parte di tutti per la lotta all’epidemia. Spetta a tutti i cittadino, rispettando le misure di distanziamento, contenere la circolazione del Covid-19 ed evitare un passaggio nella zona di allerta rinforzata.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.