CORSO EUROPA AD AVIGLIANA: NUOVO INCROCIO E ROTONDA PER LA SICUREZZA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI AVIGLIANA

AVIGLIANA – La prima fase dei lavori di messa in sicurezza di corso Europa, presentati nel corso di un’assemblea pubblica a dicembre del 2021 e dei quali si è discusso nel Consiglio comunale del 2 marzo scorso, sono concretamente iniziati oggi, con l’intervento dell’impresa incaricata di realizzare il nuovo attraversamento pedonale su via dei Testa.

Complessivamente, l’ampio progetto previsto su corso Europa prevede interventi puntuali di risoluzione di criticità storiche sul tracciato. A partire dalla bretella di ingresso su corso Torino dalla rotonda Brugnago, che dovrà essere realizzata a margine dei lavori di realizzazione della centrale elettrica da parte di Rete ferroviaria italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato) e per cui è già stato predisposto il progetto definitivo. Sarà riconfigurata la rotatoria della barca all’ingresso del tunnel di Montecuneo, nell’ambito di un accordo tra Amministrazione comunale, Anas e Sitaf, che ha già redatto il progetto esecutivo in attesa di finanziamento da parte del Ministero.

Le modifiche consentirebbero di rendere più fluido il traffico nelle ore di punta. Sarà invece Anas a occuparsi della realizzazione della rotatoria all’intersezione di corso Dora e via Almese, con progetto definitivo redatto dall’Amministrazione Comunale. Contestualmente si è chiusa la gara per l’affidamento dei lavori di sistemazione dell’innesto di via Almese su corso Europa, propedeutici alla realizzazione della futura rotonda in sostituzione del semaforo. Quest’ultima dovrà essere realizzata da Anas secondo la convenzione stipulata a giugno 2021 con l’Amministrazione Comunale.

“Iniziamo a concretizzare l’ampio progetto che riguarda la dorsale di Corso Europa – afferma il sindaco di Avigliana Andrea Archinà – cominciando a realizzare quegli interventi che sono a totale regia dell’Amministrazione comunale, anche attraverso la collaborazione con l’Unione Montana, a cui è demandata la realizzazione dell’attraversamento nell’ambito del progetto inerente la ciclovia Francigena”.

Il nuovo incrocio pedonale di via dei Testa sarà più sicuro e più visibile. Sarà infatti dotato di apposita illuminazione diretta, oltre che della segnaletica di preavviso. Sostituirà l’attuale, posizionato a ridosso della rotatoria di accesso all’area commerciale. Sia l’Amministrazione comunale che la cittadinanza, in diverse occasioni, ne hanno infatti richiesto l’eliminazione. Sarà inoltre collegato all’esistente percorso ciclopedonale nella zona che si trova dietro il Mc Donald’s: “Infatti – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Remoto – stiamo provvedendo con i gestori del centro commerciale a rivedere tutta l’accessibilità pedonale della zona per renderla maggiormente fruibile”.

Invece i lavori sull’incrocio di via Almese, in previsione della realizzazione della rotatoria a carico di Anas, prevedono una piattaforma rialzata, utile a favorire le manovre d’inserimento da e per le strade laterali e a ridurre la velocità sulla Provinciale vicino all’incrocio con corso Europa. Garantiranno inoltre la messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale su corso Dora e dei percorsi ciclopedonali presenti, consentiranno di definire una nuova area di sosta ciclopedonale in prossimità degli itinerari ciclabili presenti in quel nodo (via Francigena e corridoio dei laghi) e una migliore organizzazione della sosta veicolare. È inoltre prevista l’implementazione dell’illuminazione pubblica di due attraversamenti ciclo-pedonali, a favore dell’utenza debole.

“L’intervento – spiega ancora l’Assessore Remoto – è realizzato interamente con i fondi del bando sussidiarietà promosso da Città Metropolitana di Torino nel 2020, attraverso cui l’Amministrazione Comunale ha ottenuto oltre 170.000 euro da impiegarsi sulla Strada provinciale 197, e s’inserisce nella logica più ampia di messa in sicurezza dell’incrocio con corso Europa, integrando i lavori di realizzazione della rotatoria. Nelle prossime settimane la viabilità su corso Europa e sull’asse tra corso Dora e via Almese sarà quindi un po’ difficoltosa, ma crediamo che il risultato in termini di miglioramento della sicurezza e della viabilità generale possa giustificare il disagio causato dalla realizzazione delle opere”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Come sempre quest’amministrazione se la canta e se la suona, ma della messa in sicurezza di via Monte Pirchiriano, con le auto di mamme e papà che accompagnando i figli a scuola la mattina sfrecciano a tutta velocità attentando all’incolumità dei pedoni a passeggio ne vogliamo parlare? Ho già fatto presente ma sicuramente non è prioritario

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.