FOTO / CASELETTE, ABBATTUTI I TIGLI DI STRADA CONTESSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ROBERTO VACCARI

CASELETTE – Mercoledì 11 settembre, sono stati sacrificati in nome della sicurezza pedonale i sette tigli, piantati nel 1987 (32 anni fa) per rifare il marciapiede di strada Contessa, con il tempo le radici dei tigli hanno sconnesso il piano calpestabile creando pericolo per i pedoni.

L’amministrazione comunale presieduta dal sindaco Pacifico Banchieri, ha deliberato nel mese di aprile il progetto per l’abbattimento dei tigli e il rifacimento del marciapiede. Nonostante le lettere e proposte da parte del gruppo di minoranza, ed inviti al confronto per rivedere il progetto, ha deciso che l’unica soluzione era il sacrificio delle piante.

Mi sembra giusto informare la Valle Susa, (sembra che il Sindaco Banchieri sia papabile alla carica di presidente dell’Unione Montana) che in caso di elezione alla carica di presidente, per prevenire gli incendi e per motivi di sicurezza potrebbe deliberare l’abbattimento di moltissimi alberi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Ogni scusa è buona. Ma del resto sono alberi a scopo ornamentale e vengono trattati come tali. Come le piante in vaso sul davanzale, che appena sparisce il fiore si butta tutto e se ne comora un altro.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.