GIAVENO, SALVATO UN TASSO INVESTITO DA UN’AUTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

GIAVENO – Lo aveva investito un automobilista che non si è fermato per soccorrerlo o che non si è nemmeno accorto di quanto accaduto, ma alcuni cittadini lo hanno segnalato al CANC e i tecnici faunistici del Centro Animali Non Convenzionali di Grugliasco lo hanno salvato: si tratta di un tasso maschio del peso di 9 kg, recuperato la notte scorsa in Strada Selvaggio a Giaveno.

L’animale presentava una frattura dell’arco costale, contusioni polmonari (pneumotorace) e lesioni agli arti anteriori ed è subito stato affidato alle cure dei sanitari del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino. L’animale è sotto terapia e la prognosi è riservata.

Il salvataggio del tasso rientra tra gli interventi previsti dalla convenzione attivata dalla Città Metropolitana, che vede l’impegno diretto della Struttura didattica speciale Veterinaria dell’Università di Torino per il recupero in campo della fauna selvatica, degli ungulati, dei carnivori, dei rapaci diurni e notturni e degli ofidi feriti.

Il CANC ha sede in largo Braccini 2 a Grugliasco e cura il servizio per conto della Città Metropolitana, che ha scelto questa soluzione (a causa della impossibilità di assumere personale dedicato, poiché si tratta di una funzione delegata dalla Regione Piemonte) per non interrompere il progetto “Salviamoli Insieme” che ogni anno registra interventi su oltre tremila animali selvatici rinvenuti in difficoltà e recuperati da privati cittadini o da agenti faunistico-ambientali.

Il servizio “Salviamoli Insieme in the road” è attivo 24 ore su 24 sulle linee telefoniche ai numeri 349-4163385 e 366-6867428.


FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.