IN VALSUSA ZONA ARANCIONE DA METÀ SETTIMANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DELLA REGIONE PIEMONTE

DALLA PROSSIMA SETTIMANA IL PIEMONTE TORNA ARANCIONE
In vigore da lunedì per Alessandria, Asti, Biella, Novara, Vercelli e Vco, mentre per Torino e Cuneo la zona arancione potrebbe scattare a metà settimana

Il ministro della Salute Speranza ha appena confermato per il Piemonte il passaggio in zona arancione a partire da lunedì, ma ha anche segnalato che in due province l’incidenza è ancora sopra la soglia di allerta. Si tratta di Torino e Cuneo per le quali, alla luce del nuovo decreto, andrebbero mantenute misure più restrittive fino all’abbassamento dell’incidenza sotto i 250 casi su 100 mila abitanti.

Domani alle ore 13 la Regione ha quindi convocato un incontro con gli epidemiologi e gli esperti dell’Unità di crisi, a cui è stata chiesta una relazione tecnica sui tempi previsti per il rientro della soglia di allerta in queste due province, dove la zona arancione potrebbe scattare qualche giorno dopo, presumibilmente a metà della prossima settimana tra mercoledì e giovedì.

Questa situazione non incide comunque sulle scuole, che torneranno regolarmente in presenza a partire da lunedì 12 aprile, al 100% fino alla terza media e al 50% per le superiori, incluso nelle province di Torino e Cuneo.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Siamo spacciati! Se ci riaprono moriremo tutti! L’unica via d’uscita dal virus e non uscirne più! Dobbiamo riaprire stando chiusi! L’unica riapertura possibile è la chiusura totale ed eterna!

  2. smettetela di tenerci chiusi, molti anzi troppi si stanno ammalando di depressione, il che è ancora peggio —–Inoltre ci sono tanti che non possono lavorare,come la mettiamo ?

  3. Quando diventerà il Piemonte zona nera ? Almeno finiscono queste pagliacciate che finora siamo al punto di partenza dopo 13 mesi e sono finiti i soldi Stato cosa fai dormi?

  4. È arrivato Draghi. Tutti felici e contenti, a cominciare da salvini e renzi ( e le banche) Finito l’entusiasmo di aver fatto fuori conte,, ci si accorge che forse il problema principale non era il precedente governo. E la tiritera continua, ieri rossi, oggi arancioni, domani forse gialli, una cosa è certa siamo tutti inkass.

  5. Non ci riprenderemo MAI PIÙ ormai troppe sono le attività chiuse e quelle che chiuderanno
    L unico ad averne giovato in questa tragica pandemia e solo e soltanto…..
    Non si può dire, altrimenti ti fanno fuori
    ……

  6. Cosa cambierà x bar e ristoranti? Un tubo!!!! Tranne naturalmente x quelli che hanno sempre fatto i disonesti, lavorando a porte chiuse
    In ogni caso quelli che trarranno beneficio saranno sempre i soliti, negozi di tutti i generi, che sempre non hanno quasi mai rispettato le norme di sicurezza
    Solo che i controlli…….
    Va bene a tutti, naturalmente
    Intanto i fessi sono sempre i soliti…..

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.