LA VALSUSA PIANGE LA MORTE DI SILVIA VALLETTI: L’ANGELO DEL VOLONTARIATO DI OULX

Impegnata nel mondo dell'associazionismo, con la Pro Loco e il Circolo Sardo, era stata una preziosa collaboratrice del nostro giornale

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Silvia Valletti

OULX – Silvia Valletti era un angelo e aveva il sorriso grande come il sole. Dopo essersi ammalata, non si è mai arresa. Ha combattuto come una leonessa fino all’ultimo, senza mai perdere la speranza e la voglia di parlare e sorridere alla vita. Questa è la sua lezione più grande.

La sua morte lascia un grosso vuoto a Oulx e in alta Valsusa, dove Silvia era conosciuta e stimata da tutti per il suo grande impegno nel volontariato: tra i vari incarichi nel mondo dell’associazionismo, era stata segretaria dell’associazione turistica Pro Loco Oulx e dell’Ufficio Turistico, vicepresidente del Circolo Sardo 4 Mori, volontaria esemplare e sempre presente a tantissime manifestazioni ed eventi di solidarietà, per aiutare le persone meno fortunate e i bisognosi, donando il suo tempo alla comunità.

Silvia c’era sempre e non si fermava mai. Silvia sorrideva a tutti, era gentile con tutti: se avevi bisogno di una mano, potevi contare su di lei. Sulla sua grande onestà, affidabilità e riservatezza.

Silvia era una professionista del settore amministrativo impeccabile, precisa, seria, instancabile. Si impegnava e lavorava con grande passione. Chi scrive ha avuto l’onore e la fortuna di conoscerla sia nel mondo del volontariato, che nel mondo del lavoro: oltre agli anni insieme in Pro Loco a Oulx, aveva collaborato come segretaria amministrativa di ValsusaOggi e dell’Editrice New Press quando avevamo la redazione del giornale a Salbertrand.

Senza dimenticare i tanti eventi organizzati al Circolo Sardo 4 Mori, insieme all’amico Vincenzo Piras: i pranzi, le iniziative di solidarietà, le attività culturali, le feste, la gioia di stare insieme.

E ora siamo qui a ricordarti, Silvia, nel nostro piccolo, nei nostri cuori. In tanti ti ricorderanno per sempre. Scendono le lacrime mentre le dita battono i tasti su questo computer, perché ancora una volta ci si rende conto che la vita sia davvero ingiusta e insensata, perché sei andata via troppo presto, come il volo di una farfalla.

In queste ore di dolore, ripensiamo al tuo sorriso e alla tua dolcezza, che ti rendeva una persona speciale e unica.

Non ti dimenticheremo mai.

Silvia Valletti (la prima a destra) durante un incontro di alcuni anni fa nella redazione di ValsusaOggi

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.