LETTERA / BARDONECCHIA, I PROBLEMI DI VIA MEDAIL E DEL CIMITERO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PIER LUIGI DE NICOLA

All’attenzione della Giunta Comunale di Bardonecchia

BARDONECCHIA – Innanzitutto volevo ringraziarVi poiché la parte bassa di via Medail a distanza di circa sei mesi risulta ancora al buio, per fortuna almeno durante il periodo natalizio avete acceso tutti i lampioni, ma finite le feste è finita anche la luce, purtroppo non capiamo qual’è la causa di questo disservizio, più di una persona è venuta in Comune a lamentarsi e le risposte verbali date erano sempre diverse, eppure sono sicuro che anche la parte sinistra scendendo ha pagato l’IMU.

Credo che la via commerciale principale di una località turistica dovrebbe avere altre attenzioni e non essere lasciata così all’abbandono, noi viviamo con le nostre attività e se la via non è accogliente ci rimettiamo tutti, sfortunatamente come ben sapete i commercianti-esercenti non hanno uno stipendio fisso e se non lavorano hanno serie difficoltà, ma forse a voi questo non interessa l’importante e che paghino le tasse comunali.

Altro fattore molto spiacevole è che nella parte bassa/finale della via non esistano almeno un paio di zone per il parcheggio, tutta via Medail qua e là ha delle aree di sosta che si interrompono prima della pasticceria Ugetti, penalizzando la fine della via (via Medail è l’unica e non va suddivisa a zone in base alle singole richieste, ma dovreste fare una scelta e applicarla su tutta la via).

Oltretutto ho potuto constatare che lunedì 11 marzo quando la via era deserta e il tempo era brutto, dalla polizia municipale è partita una raffica di multe anche di chi si è fermato non più di un minuto per comperare il giornale. Mentre la domenica, quando la via andrebbe controllata, non si vede l’ombra di un vigile, perché? È il giorno di meritato riposo? Non sarebbe meglio lavorare la domenica e riposarsi il lunedì? In un paese turistico la legge deve essere si rispettata ma ci andrebbe anche un po’ di tolleranza, buon senso e valutare le situazioni non procedere a testa bassa.

Altro fatto molto spiacevole è il cimitero di via Mallen che a tutt’oggi non è ancora finito ed e pieno di disagi, oltretutto da circa due anni mi sono recato in Comune più volte, in Polizia e dai Carabinieri per comunicargli che la porta del cimitero rimaneva aperta nelle ore notturne, ma niente da fare, sempre aperto di notte. L’ultima volta che mi sono recato in Comune nell’ufficio di competenza mi è stato chiesto: “perché ti preoccupi così tanto hai paura che scappi qualcuno?“. Trovo innanzi tutto fuori luogo una battuta del genere fatta all’interno del Palazzo comunale e di cattivo gusto lasciare un cimitero aperto di notte.

Certo che continuiate a trascurarci.

Porgo distinti saluti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. Di che ti preoccupi?. Non vedi che abbiamo troppo da fare con matrimoni di lesbiche ( si può dire senza incappare in censure ? ) ,e pagatori di pensioni ?.

    • E certo! La causa della mancanza di luce è dovuta all’onnipotente, che vi condanna all’oscurità! Il cimitero è aperto per permettere l’arrivo dei cavalieri dell’apocalisse.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.