LUTTO IN VALSUSA: ADDIO A FRANCESCO DALLA VALLE, GRANDE UOMO DI MONTAGNA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

OULX – L’alta Valsusa piange la morte di Francesco “Cesco” Dalla Valle. Viveva in frazione Gad. È mancato mercoledì sera dopo aver combattuto per anni, dal 2005, contro una lunga malattia. Ma Cesco era forte come un leone, una roccia e non si è mai abbattuto. Aveva 81 anni e viveva da sempre in alta Valsusa: lo riconoscevano tutti con i suoi pantaloni a zuava. Aveva cinque fratelli e da bambino faceva il pastore a Savoulx.

Il funerale si terrà sabato 6 aprile alle 10.30, partendo dalla chiesa parrocchiale di Oulx. Il rosario sarà recitato venerdì 5 aprile alle 20.30 nella chiesa Abadia.

Un vero uomo di montagna, grande conoscitore del territorio e della cultura alpina e occitana. Per anni ha lavorato come dipendente al Consorzio Forestale Alta Valsusa, dove era per tutti un punto di riferimento. Faceva parte del Soccorso Alpino e nella sua vita aveva aiutato e salvato tanti escursionisti. Addestrava i cani da valanga, uno dei suoi preferiti era l’amato pastore tedesco Muss.

Cesco era uno degli ultimi depositari della antica ricetta occitana della produzione dell’estratto di Ginepro (Juniperus communis), detto in occitano “l’istré”, o “l’üstré”. Bacche ed erbe alpine raccolte con passione, preparando prodotti che amava regalare agli amici, da profondo conoscitore delle proprietà medicinali.

Cesco ha dedicato la sua vita agli altri e al volontariato: da vero montanaro, senza fare tante parole, ma con le azioni concrete. Con gli alpini nello storico forno di Piazza Mistral, nel Borgovecchio di Oulx, preparava le pizze per le raccolte fondi di beneficenza.

Oltre alla montagna, Cesco coltivava la passione per la musica: aveva orecchio, non gli serviva leggere gli spartiti, grazie al suo talento e l’intonazione, al timbro forte, con la sua voce da baritono/basso era stato per anni una colonna del coro alpino Ange Gardien e poi della cantoria parrocchiale di Oulx.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Pur non avendo avuto la fortuna di conoscerlo ne ho sempre sentito parlare bene in quanto un ottima persona e un montanaro vero dedito ad aiutare il prossimo e di poche parole ma tanta sostanza, alla comunità di Oulx mancherà.

  2. Addio Cesco, sei stato tra i primi miei amici in Oulx, io un marinaro accolto tra tante penne nere, con cui ho vissuto vari decenni. Di te ricordo ancora una cosa avendola provata fin dal nostro primo incontro, per cui, ti raccomando, quando sarai davanti a San Pietro limitati…, non gli stritolare la mano!!! Angelo Lattaruli

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.