OCCHIO AUTOMOBILISTI, AD AVIGLIANA ARRIVA IL NUOVO AUTOVELOX: “TROPPI INCIDENTI SULLA STRADA PER GIAVENO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

velox

DI ALICE VERGA-

Un nuovo autovelox tra Avigliana e Giaveno, contro i numerosi incidenti lungo la strada. Sarà installato dal Comune un’impianto bidirezionale a postazione fissa per la rilevazione di velocita’ sulla Strada Provinciale 190, che da Giaveno passando per la Borgata Girba porta ad Avigliana.

“Abbiamo deciso di fare questo investimento perché in quella strada c’erano troppi incidenti – spiega il sindaco Angelo Patrizio – l’autovelox sarà installato come valido deterrente rispetto all’eccessiva velocità con la quale una parte dei veicoli in transito percorre la strada provinciale che collega i due paesi”.

Il Comune di Avigliana, per la realizzazione di interventi in materia di sicurezza stradale e nel campo della formazione alla mobilità sicura, ha approvato un’investimento complessivo di 184.000 euro di cui: 92.000 finanziati dalla Regione Piemonte e altri 92milia finanziati con fondi propri di Bilancio.

Inoltre per il Progetto di Vigilanza che comprende interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, pronto intervento di messa in sicurezza strade comunali, per 1 anno sono stati stanziati 136.640 euro

speed_9

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

14 COMMENTI

  1. Quando si vuole intervenire per la sicurezza si installano semafori che diventano rossi al superamento della velocità stabilita, in questo modo si interagisce immediatamente con chi non rispetta i limiti, gli autovelox servono a fare cassa.
    Bisognerebbe almeno avere la dignità di non nascondersi dietro false motivazioni etiche.

    • NO non sono d’accordo se vai in macchina rispetta i limiti sempre indipendentemente dagli autovelox in Italia c’è il malcostume del menefreghismo delle regole, in molti stati esteri le persone sono più civili e se il cartello dice 50 Km/h in pieno rettilineo completamente sgombro dal traffico, loro vanno ai 50. Se poi mi dite che posso distrarmi e prendere la multa, allora vuol dire che guidate con la testa nel sacco, allora montate un somaro che almeno lui conosce la strada e guida per voi con maggiore coscienza.

  2. 136.000 euro + 184.000=320.000 euro per mettere VERAMENTE in sicurezza le strade per Automobilisti e Motociclisti costruendo qualche dosso in più e soprattutto assumendo qualche carabiniere in più! Si danno posti di lavoro…sicurezza passiva e attiva in più e si fa girare l’economia…ma fin quando si sceglie la via più facile e veloce e nei vari Comuni e Regioni ci mettiamo dei TESTADIQUIZ possibilmente Laureati al CEPU si può solo cercare di fare cassa! W l’ITALIA!

  3. ma se rispettate il limite di velocità cosa vi importa se c’è l’autovelox per far cassa? Mi sembra il classico alibi all’italiana per continuare ad infischiarsene delle regole.
    Rispettate il C.d.S. e non si farà male nessuno 🙂

    • Non sono contrario al rispetto dei limiti di velocità, sono contrario a limiti assurdi e anacronistici in alcune strade.

  4. Gli autovelox sono un espediente meschino x fare cassa, comuni con i bilanci in rosso o in malafede fanno contratti con aziende che forniscono i macchinari in cambio di una percentuale sulle multe.
    30/40/50 mila = macchinari
    30/40/50 mila = ripristino delle buche
    100/150 mila. ….. ai “poster” l’ardua sentenza…

  5. Soliti ladri …che pensano solo a fare cassa…..sono un pilota rally con licenza internazionale CSAI e vi assicuro che il sistema patente in Italia é assurdo…corsi di guida sicura e meno quiz farebbero meglio….a proposito proporrei la patente per i ciclisti molti dei quali non rispettano alcun codice,…..

  6. Il codice della strada impone il limite di velocità al massimo dei 130 km orari. Come mai si omologato vetture non conformi al codice? Che vanno molto piû veloce? Se sul mercato si introducesse un macchinario da lavoro non conforme alla legge esso sarebbe non omologato e non utilizzabile. Autovelox si ma solo se segnalati in modo corretto. Per i T Red ai semafori dovrebbe esserci il conta secondi per evitare brusche frenate altrimenti sono trappole.

  7. Ovvio che servono per far cassa, ormai anche le pietre sanno che la maggior parte degli incidenti è causata dalla distrazione, vedi cellulari, perchè non multano anche chi telefona mentre guida? Le compagnie telefoniche ringraziano.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.