SCI E PISTE CHIUSE IN VIALATTEA, APPELLO DELLA CODACONS: “INTERVENGANO GLI ENTI LOCALI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

SESTRIERE – Anche quest’anno il Codacons sta ricevendo le segnalazioni di utenti che hanno deciso di trascorrere qualche giorno di vacanza sulla neve del Sestriere. In particolare le lamentele dei turisti riguardano le piste della “via lattea”: secondo le denunce ricevute dall’associazione, vi sarebbero limitazioni eccessive lungo tutto il comprensorio sciistico, con numerose piste chiuse e riservate ai vari sci club della zona.
Addirittura – sempre in base alle segnalazioni degli sciatori – le informazioni rese relativamente all’apertura delle piste risultano essere in alcuni casi errate, come il caso della “Kandahar Slalom” che, a differenza di quanto diffuso e pubblicizzato, nella giornata di mercoledì 9 marzo non è stata aperta in orario notturno.

Una situazione che rappresenta un ostacolo per molti sciatori e appassionati di montagna, contro il quale il Codacons chiede l’intervento degli locali, allo scopo di rendere fruibili a tutti le bellezze del territorio del Sestriere e i servizi offerti sul fronte della neve.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.