SESTRIERE, COLARELLI: “OPPOSIZIONE DETERMINATA E PUNTUALE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA COLARELLI (consigliere di minoranza a Sestriere)

SESTRIERE – “A nome di tutti i componenti della lista Rilanciamo Sestriere mi complimento con i vincitori per l’importante risultato elettorale ottenuto.
L’esito della consultazione ci rende però anche consapevoli della responsabilità affidataci dai nostri numerosi sostenitori.
Voglio quindi ringraziare tutti i 202 elettori che ci hanno dato fiducia e che avremo l’onore di rappresentare in consiglio comunale.
L’esperienza ed il lavoro del gruppo Rilanciamo Sestriere non si esaurisce con le elezioni ma continuerà nell’attività di contatto ed informazione rimanendo al fianco dei cittadini. Aperte ed attive rimarranno anche le pagine Facebook ed Instagram di Rilanciamo Sestriere, strumento principale di comunicazione.
Come previsto dal nostro ruolo di consiglieri di minoranza saremo impegnati nella verifica dei numerosi obiettivi di programma promessi dal gruppo di Poncet, attraverso un’opposizione determinata e puntuale ma sempre motivata e costruttiva, come già avvenuto nello scorso mandato, e daremo la nostra collaborazione qualora ci verrà richiesta in modo serio esplicito e formale.
Con l’occasione faccio i migliori auguri di buon lavoro a tutto il consiglio comunale”

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. La prima cosa sulla quale farei fermissima opposizione (se fossi io all’opposizione mi incatenerei alle porte del comune) è quella di bloccare l’asfaltatura della strada del Col Basset.

    Sarebbe un’autentico scempio in nome di un’idea sbagliata su ciò che vuole veramente il pubblico ciclistico, al quale piacciono le salite dure e sterrate come quella del Colle delle Finestre, entrata nel mito ciclistico proprio per non essere asfaltata.
    Non in secondo piano l’aspetto di tutela ambientale e della sicurezza che, allo stato attuale del fondo stradale, obbliga ad un passaggio lento di tutti i veicoli, tutelando la sicurezza degli stessi, dei ciclisti degli escursionisti e dell’abbondante fauna.

    Durante i miei numerosi soggiorni ho avuto modo di parlare con tanti operatori turistici locali e non ne ho trovato uno, di qualsiasi colore politico, che fosse d’accordo sul proposito di asfaltare questa strada.

    Ricordatevi tutti, Amministrazione e Opposizione, che le strade bianche sono un patrimonio storico e turistico. Il turismo motoristico, in Valle di Susa e Chisone, nel 2019 ha costituito ben il 18% degli introiti. Fate in modo, al di la di qualsiasi principio etico o ambientale, di non perderlo a causa di modeste e mal orientate ambizioni personali.

  2. La strada del Col Basset non sarà asfaltata, stai tranquillo, è una delle balle seriali del programma della maggioranza.
    Ormai le elezioni sono passate, hanno vinto e tutto il resto passa in secondo piani, l’importante era vincere, tra cinque anni altre promesse e via così.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.