SMAT, APPROVATO IL BILANCIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

APPROVATO DALL’ASSEMBLEA DEI SINDACI IL BILANCIO SMAT 2021
Migliorano gli indici economico-finanziari e SMAT incrementa investimenti e utile

I risultati 2021 del Gruppo SMAT hanno raggiunto ottimi livelli di performance in considerazione anche del protrarsi dell’emergenza sanitaria e degli aumenti dei costi.

Il valore della produzione raggiunge i 439 milioni di euro + 1,78% rispetto al 2020 anche grazie all’incremento degli incentivi correlati alla produzione di biometano ed al premio sulla qualità tecnica erogato da Arera.

Il Margine Operativo Lordo pari a 133 milioni di euro è in aumento del 9,25% in relazione al contenimento dei costi pur tenendo conto dell’applicazione del contratto di espansione a 54 dipendenti che ha comportato un onere di oltre 3 milioni di euro, tutto spesato sul 2021.

L’EBIT pari a 17 milioni di euro incrementa del 34,42% permettendo alla Società Capogruppo di raggiungere un utile netto di 34,195 milioni di euro con un incremento del 43% sul 2020 raggiungendo la soglia massima prevista dal Piano Economico Finanziario e dal Piano Industriale.

Ottimi risultano anche gli indici operativi, economici e finanziari del Gruppo tra i quali in particolare la Posizione finanziaria netta sul Patrimonio netto pari a 0,38 e la Posizione finanziaria netta sull’EBITDA pari a 2,06 in miglioramento rispetto al 2020 di 0,24 punti.

Gli investimenti totali pari a 127 milioni di euro (107,8 diretti e 19,2 nelle Unioni montane), superano le previsioni e corrispondono ad un livello di 56 euro per abitante (38 €/abitante è la media nazionale).

In sostanza il risultato dell’esercizio consentirà di mantenere nel patrimonio SMAT l’80% (oltre 27 milioni) al fine di garantire l’attuazione del Piano Economico Finanziario per gli investimenti e il residuo dividendo di 1,33 euro/azione ai Comuni Soci (pari a 6,5 milioni) per servizi finalizzati alla tutela dell’ambiente.

“Se si considera che nel 2021 abbiamo dovuto superare il protrarsi della pesante emergenza sanitaria i risultati sono oltremodo validi e dimostrano la capacità e la resilienza industriale di tutti i comparti della società – dice soddisfatto il Presidente di SMAT Paolo ROMANO. Inoltre i Comuni Soci vengono agevolati con la diminuzione del 50% dei costi del servizio idrico per l’uso pubblico e sociale delle acque con un risparmio di circa 5 milioni di euro e con un vantaggio complessivo compreso l’utile di 11,5 milioni di euro.
Anche queste azioni rientrano nelle caratteristiche identitarie di una società a totale capitale pubblico le cui finalità sono quelle di garantire un continuo miglioramento del servizio, la tutela della risorsa idrica e dell’ambiente, una elevata attenzione al sociale ed una gestione industriale di qualità con bilanci economico-finanziari in grado di sostenere un oneroso piano di investimenti ed agevolare economicamente i Comuni Soci.”

DALL’ UFFICIO STAMPA DI SMAT

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.