SUSA, CONDANNATO L’EX PRESIDENTE DI MOTOROASI: HA SOTTRATTO MIGLIAIA DI EURO ALLA CONSEPI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image137

di ALICE VERGA

Tre anni e due mesi: questa la condanna inflitta a Claudio Bonansea, ex senatore ed ex consigliere provinciale della Val Pellice, dai giudici della Terza sezione penale del Tribunale di Torino, per il reato di peculato.

L’accusa era di aver sottratto somme di denaro alla Consepi di Susa, una società a partecipazione pubblica (Finpiemonte e Sitaf) che gestiva l’interporto di Susa e poi si era trasformata per realizzare iniziative sulla sicurezza stradale con “Motoroasi” del centro regionale della sicurezza stradale.

Secondo il PM, l’ex senatore, da dirigente dell’ex partecipata, si sarebbe messo in tasca centinaia  di migliaia di euro affidando alla “Euroservizi” varie manifestazioni sul tema della sicurezza stradale e non solo. Quanto esattamente i giudici ritengono che Bonansea abbia sottratto alle casse di Consepi (dal 1 gennaio 2004 al luglio 2008), ad oggi non è in grado di dirlo neppure il legale.

“Ho atteso fiducioso il verdetto del Tribunale – afferma Claudio Bonansea, – confidando nella Giustizia. Attendo di conoscere le motivazioni della sentenza e, di certo, ricorrerò in appello”. L’avvocato Roberto Calleri ha annunciato, il ricorso in appello sostenendo l’innoncenza del proprio assistito, che non si è mai appropriato di nulla e ha sempre e solo voluto il bene di Consepi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.