VALSUSA, AL VIA LA RASSEGNA “CHANTAR L’UVERN”: PRIMO APPUNTAMENTO A SALBERTRAND

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal PARCO ALPI COZIE

SALBERTRAND – Dal 1° febbraio al 1° maggio Chantar l’Uvern 2019 vedrà coinvolti 26 Comuni del territorio delle aree protette delle Alpi Cozie e di area occitana, francoprovenzale e francese della Valle di Susa e della Val Sangone in rete per il progetto Legge 482/99: Avigliana, Bardonecchia, Caprie, Chianocco, Chiomonte, Coazze, Condove, Exilles, Fenestrelle, Giaglione, Giaveno, Gravere, Mattie, Mompantero, Moncenisio, Novalesa, Oulx, Pragelato, Salbertrand, San Giorio, Sauze d’Oulx, Susa, Usseaux, Vaie, Valgioie e Villar Focchiardo.

Anche quest’anno l’Ente di Gestione delle Aree protette delle Alpi Cozie, in qualità di capofila e cofinanziatore per i Comuni facenti parte dell’Ente Parco, verrà affiancato dalla Chambra doc che metterà a disposizione il proprio personale per il coordinamento dell’iniziativa, le creazioni artistiche e interverrà finanziariamente per la parte progettuale della L. 482/99 dedicata alla promozione culturale e linguistica, dal Consorzio Forestale Alta Valle Susa e dal Cesdomeo.

L’obiettivo principale è di realizzare una rassegna culturalmente valida, che coinvolga tutto il territorio, portando idee innovative e produzioni originali nel campo della musica, della danza, del teatro, del cinema-documentario, della letteratura, volte alla promozione delle lingue occitana, francoprovenzale e francese che rappresentano una ricchezza per questi territori e contribuiscono ad una sensibilità sempre maggiore sui temi ambientali, a cui verrà dato ampio spazio grazie ad una serie di incontri tematici a cura dei guardiparco dei Parchi Alpi Cozie. Come di consueto, il calendario prevede i carnevali tradizionali, che celebrano l’arrivo della primavera e contribuiscono alla trasmissione della tradizione culturale e linguistica locale.

La rassegna verrà inaugurata sabato 9 febbraio a Salbertrand, sede Parco naturale del Gran Bosco, con un omaggio a Fransuà Fontan “Una vita per l’occitano”. Proiezione del film “E lhi a lo solelh” e presentazione della ristampa del libro dal titolo “Etnismo” a cura di Diego Corraine, con gli interventi di  Massimo Garavelli, Dario Anghilante, Fredo Valla. Ore 15.30

Una presentazione in anteprima si avrà già sabato 2 febbraio, alla frazione Deveys di Salbertrand, in occasione della Festa di San Biagio, in compagnia dei Parenaperde e della loro musica tradizionale, con la presentazione della raccolta libro-CD “Per fè una buona musica, sempre suonare!” a cura di Renato Sibille. Presso “Il gigante e la gallina” in collaborazione con lOmbelico di Valsusa. Ore 17.00.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.