ARRESTATO IL TRUFFATORE DELLE AUTO: DA TEMPO VIVEVA SOTTO FALSO NOME A OULX

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

OULX – Si nascondeva in alta Valsusa un truffatore che a Cisliano, cittadina della provincia di Milano, aveva raggirato varie persone portandosi via oltre 200mila euro. Lunedì 28 maggio i carabinieri hanno arrestato un uomo, classe ’74, che da circa un anno si era stabilito a Oulx sotto falso nome, lavorando presso un’attività commerciale. L’operazione è stata condotta in collaborazione con la polizia municipale di Cisliano: il truffatore è stato fermato e portato dai carabinieri al carcere di Torino, dove dovrà scontare la pena. Era già stato arrestato nel 2016 per aver aggredito un medico dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Secondo le accuse, prima di scappare a Oulx, l’uomo avrebbe raggirato numerosi clienti nel settore della vendita delle auto. Si faceva dare i soldi per l’acquisto, ma poi non consegnava le vetture. Nel giro di poco tempo era riuscito a incassare oltre 200mila euro solo a Cisliano. Inoltre avrebbe riciclato vari assegni.

Ma le indagini non sono finite: secondo la polizia municipale il truffatore sarebbe stato “aiutato” nella fuga a Oulx, proprio per questo si ipotizza il reato di favoreggiamento: in tutti questi mesi ha sempre mantenuto i contatti con una coppia di Cisliano. Proprio grazie a questo legame i vigili urbani sono riusciti a scoprire che l’uomo ormai risiedeva a Oulx con un falso nome e si stava rifacendo una vita. Nei mesi precedenti all’arresto sarebbe stato per un periodo a Sauze d’Oulx. Ma senza perdere il vizio delle truffe nelle vendite auto: il 44enne è stato incastrato proprio dagli agenti della polizia municipale, che si sono finti compratori e l’hanno contattato tramite un sito web.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.