VALSUSA, FAMIGLIE ALLO SPECCHIO: “E SE MIO FIGLIO SI SEPARA?”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PASSO DOPO PASSO

CONDOVE – Eccoci al secondo appuntamento della rubrica “Famiglie allo specchio”, con una domanda sul tema della separazione. Il malessere dei figli in caso di separazione dei genitori è un argomento molto frequente, ma oggi, grazie alla domanda di Lia, abbiamo la possibilità di trattarlo da un punto di vista un po’ diverso. Non vedremo, infatti, la separazione dal punto di vista dei coniugi, ma da quello di una nonna, con le sue aspettative in merito alla famiglia spezzate e la preoccupazione per il nipotino.

Salve, soffro molto per il mio nipotino Dennis di sette anni. Da quando mio figlio e mia nuora si sono separati lo vedo sempre sballottato a destra e sinistra, sembra un pacchetto. A lui non manca niente, lo so che mamma e papà gli danno tutto, ma lo vedo sempre triste, non è più il bambino allegro e vivace di prima. Tante volte mi chiedo se mio figlio e mia nuora non potevano restare insieme per il bambino! Così non sarebbe sempre triste e avrebbe ancora una famiglia. (Lia)

Cara Lia, nelle tue parole leggo molta preoccupazione per Dennis. La separazione è sempre un momento molto difficile per tutta la famiglia, perché porta con sé cambiamenti importanti da metabolizzare e, talvolta, vengono un po’ messi da parte i sentimenti di chi questa scelta l’ha solo subita, senza poter scegliere: i figli in primis, ma anche i loro nonni e gli zii. Tutta la famiglia si deve abituare a nuove forme di relazione, ma questo non vuol dire che non ci sia più una famiglia, anzi! Dennis, ad esempio, una famiglia ce l’ha eccome: ha due genitori che, come hai detto tu, non gli fanno mancare nulla, e poi ha una nonna che si è subito accorta del suo improvviso cambiamento. Hai fatto bene a rilevare e a dar voce al malessere di Dennis, perché in questo turbine di cambiamenti ed emozioni, magari, lui fa fatica ad esprimerlo. La soluzione, tuttavia, non è detto che sia una riconciliazione dei genitori. Se tuo figlio e tua nuora hanno deciso di lasciarsi, lo avranno fatto pensando che fosse la cosa migliore anche per Dennis, e solo loro due possono sapere cosa sia più giusto nel loro rapporto. Noi possiamo solo accettare la loro scelta e prenderci cura di chi, in questo momento, è più in difficoltà: Dennis. Hai provato a parlare con tuo figlio di ciò che ti preoccupa? Se anche lui e tua nuora sono d’accordo, potreste provare a rivolgervi a dei servizi di supporto per tuo nipote. Esiste, ad esempio, uno strumento che potrebbe aiutare Dennis: i Gruppi di parola. Si tratta di un servizio nato apposta per soddisfare il bisogno dei bambini di esprimere il loro dolore, la rabbia e i dubbi, che emergono nel contesto della separazione, attraverso il confronto con gli altri bambini e con l’aiuto di operatori qualificati. Non servono molti incontri, per cui non è una cosa troppo impegnativa per tuo nipote, ma potrebbe aiutarlo a dare un nome a quel che prova e a metabolizzare i cambiamenti. Provate poi a parlarne con le insegnanti di Dennis e con uno psicologo, se necessario. E poi, fagli sentire che è parte di una famiglia e che in te troverà sempre un punto di riferimento stabile, perché la separazione potrà aver cambiato lo status della famiglia, ma di certo non ha cambiato il legame e l’affetto di genitori, nonni e zii nei suoi confronti.

La rubrica “Famiglie allo specchio” è un luogo dedicato alle famiglie e alle loro mille sfaccettature. Al giorno d’oggi esistono tanti modi di essere famiglia, ognuno con le sue peculiarità e i suoi punti di forza, ma anche con i suoi problemi. Non esiste, purtroppo, un manuale per essere una famiglia felice, ma dalle esperienze altrui possiamo apprendere, talvolta, grandi insegnamenti. Il nostro scopo è proprio questo: mettere le famiglie (in ogni loro forma!) allo specchio: guardare i propri problemi “allo specchio”, osservandoli dall’esterno, può aiutare a vederli in modo diverso e a trovare delle soluzioni. Allo stesso tempo, rispecchiarsi sulle esperienze altrui, può aiutarci a riflettere sulle nostre situazioni. Dai piccoli problemi di cuore, ai dubbi sulle relazioni familiari e genitoriali, ai grandi temi della vita che mettono in difficoltà le nostre relazioni, tutto trova spazio nella nostra rubrica! L’amore, le nascite, le separazioni, il lavoro, i lutti, sono tutte grandi sfide alla nostra tranquillità e serenità, su cui rifletteremo con i mediatori familiari, gli psicologi e gli assistenti sociali della Cooperativa Sociale Passo dopo Passo Onlus. Scrivi anche tu a “Famiglie allo specchio”! (rubrica@valsusasociale.it oppure con messaggio privato sulla pagina https://www.facebook.com/coop.passodopopasso).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.