VALSUSA, I NO TAV IN UNIONE MONTANA: “TROPPO SILENZIO DAGLI AMMINISTRATORI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal MOVIMENTO NO TAV

BUSSOLENO – Quest’oggi una delegazione No Tav si è recata in Unione Montana con sede a Bussoleno per parlare con il presidente dell’Unione Pacifico Banchieri. In maniera interlocutoria il movimento No Tav per bocca dei suoi attivisti ha messo in discussione il silenzio pubblico degli amministratori sulla questione Tav nel post pandemia (e annessa crisi) e sulla militarizzazione della valle delle ultime settimane, dell’offesa che comporta per chi vive nei nostri paesi, per l’ennesimo enorme sperpero di denaro pubblico.

Se da un lato il presidente dell’Unione si è dichiarato interessato ad aprire un percorso nuovo di riflessione, dall’altro il movimento ha chiesto fatti. È tempo di fare le cose per bene, noi tutti vogliamo che venga tutelata la nostra salute, la nostra dignità e il nostro futuro. Il prossimo appuntamento in Unione Montana sarà il prossimo martedì 7 luglio alle ore 14.30 o quando ci sarà la prossima riunione di giunta (aggiorneremo l’appuntamento).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

27 COMMENTI

  1. Ci pensano gia loro a fare chiasso inutile. La Comunità Montana ha ben altro di cui occuparsi, specialmente ora, e non di queste fesserie che interessano sono a quei pochi esauriti che non si sono ancora stufati.

    • Concordo.La Valle in questo momento ha bisogno di ben altro che stare a sentire una accolita di neo luddisti.E poi quanta attività e quanta energia stanno profondendo,ma davanti al raddoppio del tunnel autostradale del Frejus tutti zitti e muti.

    • Loro saranno esauriti ma lei ha poco coraggio e coerenza….metta il suo nome per lo meno e quando offende la gente su un giornale si prenda carico di quanto dice , perche’ chi esagera in queste manifestazioni si prende carico di cio’ come accaduto nel Vajont di recente quando il legale proprietario dei terreni che volevano espropriare si e’ autodenunciato in procura e in ql giorno fadico ha bloccato il passaggio.La situazione ha aperto gli occhi a chi gestisce le strade in Veneto e allo stesso Governatore . Questa e’ un PERSONA seria come i NO TAV.Attenzione NO TAV pero’ a parte l’ 8 dicembre , non bisogna credere che le forze dell’ ordine siano tutte uguali altrimenti si dovrebbe intendere lo stesso per voi ….non generalizziamo e lasciamo in pace luoghi privati a uso pubblico…volete manifestare??? Pacificamente e senza creare problemi .Riguardo poi la societa’ Montana della valle si ha altri problemi e se i soldi fossero stati usati bene senza buttarli al vento avrebbe meno difficolta’! Meno difficolta’ pure ci sarebbero per la sanita’ in questo periodo.Inoltre c’ e’ un sud Italia che avrebbe pure meno problemi se Tav, acquedotti ecc fossero stati sistemati…ma soldi li non se usano o si danno avia a organizzazioni poco pulite come si aveva fare qui.SI TAV volete quest’ opera, fate il censimento di chi e’ a favore e pagatevela voi!

  2. sicuramente, ma buttare denaro inutilmente mi sembra faccia totalmente parte del “ben altro”.. oppure i soldi li troviamo nelle pentole sotto l’arcobaleno ?

  3. L’unione montana come interlocutore sulle grandi opere, vale come il due di picche a carte. Comunque tutte le strade sono percorribili, solo che a volte sono stupe.

  4. Il primo passo per tutelare la salute in questo momento è non fare assembramenti e quando non è possibile mantenere la distanza di sicurezza, indossare la mascherina anche all’esterno, perché siamo nella fase 3, è prematuro parlare di post pandemia… quale post pandemia? Ma lo vedono l’andamento in Perù, Brasile, Usa, India etc… qua siamo in un momento di calma, ma il virus non è scomparso, rischiamo che ritorni in autunno e dunque non è il momento di fare dei raduni numerosi da irresponsabili, potrebbero ancora esserci degli asintomatici e le persone anziane purtroppo corrono dei grossissimi rischi, senza contare che sono decedute anche persone più giovani e giovanissime… ma a quanto pare, per i più, la strage di Bergamo con i camion militari colmi di bare sono già un lontano ricordo… A Bussoleno particolarmente in orari serali continuano a esserci assembramenti di gente senza mascherina, non trovo coerente difenderci dall’amianto delle eventuali gallerie e non preoccuparsi di diffondere un virus potenzialmente letale… E’ vero che il contagio è quasi nullo al momento, ma è presto per abbassare la guardia, potremmo pentircene amaramente, non sono io a dirlo, bensì pneumologi e virologi.

  5. Spettabili signori ” reperita stufant” e ” Il merovingio “.
    Mi dispiace che apostrofiate i NO TAV con i titoli di ” pochi” esauriti” e ” Accolita di neo luddisti”.
    Io non mi ritengo tale ! Io sono no tav e quella delegazione mi rappresentava !
    Se dovessi rispondere con il vostro stesso stile e secondo il pensiero comune dovrei forse giudicare i si tav Come : ” pochi pigri ignoranti che non hanno voglia di informarsi perchè preferiscono bersi tutto quello che dice la televisione o il partito ” oppure ” accolita di lobbisti anonimi amici degli amici ” ? Vi fa piacere ?

    Sono certo che il rispetto reciproco delle proprie idee anche quando non le si condividono affatto sia fondamentale , così come evitare di giudicare e fare di tutta l’ erba un fascio altrimenti si rischia di essere pagati con la stessa moneta.
    E come vedete non vi è mai fine.
    Quindi, se volete, zero a zero palla al centro, si ricomincia la discussione nel merito dell’ argomento senza titoli e ” onorificenze ” .

    Mauro Galliano- Condove-

    • Ha ragione e pertanto mi correggo:”accolita di neo luddisti violenti a senso unico” visto e considerato che per impedire il raddoppio del tunnel autostradale del Frejus non hanno alzato un dito.Oppure “lobbisti violenti del trasporto su gomma”,va meglio così?

    • Caro Mauro, mi tocca correggerla purché mi sta attribuendo etichette che non mi appartengono. Lei si definisce NoTav, affar suo, ma io non sono né NoTav, né SìTav. Semplicemente non me ne frega niente del Tav, non ho una posizione, così come non ce l’ho su altre migliaia di opere pubbliche che si sono costruite, si costruiscono o si costruiranno in Italia. Non sta scritto da alcuna parte che ogni cittadino debba avere una posizione su ogni cosa. E questo semplicemente perché, a differenza di tutta sta gente che si è data il patentino di “esperto” (lei incluso), io non ho le competenze per esprimere alcun giudizio che non sia semplice tifoseria. Quando ci si lancia in cose al di fuori dalle proprie competenze specifiche, si piscia quasi sempre fuori dal vaso. E la contrapposizione Sì-NoTav è principalmente portata avanti da tifosi di entrambe le parti convinti di capirci qualcosa, ma che ripetono solo a pappagallo, con semplificazioni tranchant, nozioni sentite o lette qua e là di cui non hanno alcuna padronanza. Siccome però mi tocca subire da due decenni i disagi causati da chi protesta contro questa opera, a differenza della totale mancanza di disagi da parte di chi la costruisce o la sostiene, la mia simpatia non può che andare a quella parte di esauriti che non mi rompono le palle con le loro fesserie simil-calcistiche.

      • Mi sembra di aver scritto in un italiano corretto e comprensibile anche ai tifosi più convinti: il 99% di quelli che si dichiarano NoTav o SìTav sono delle capre ignoranti che parlano solo per slogan di cose di cui non capiscono un accidente. L’unica differenza è che i secondi non rompono le palle al prossimo. Se non riesci a comprendere la mia posizione puoi provare a leggere e rileggere, anche se repetita stufant.

  6. NIENTE DA FARE A LEI PIACE DARE TITOLI A TUTTI GENERALIZZANDO. MI DISPIACE.
    Io invece credo che ci siano molti si tav non corrotti e non a senso unico affiliati alle ‘ ndrine del movimento terra.
    Ne sonosco parecchi e pur non condividendo le stesse idee manteniamo il rispetto reciproco.
    Sempre disponibile a ritornare a dibattere sugli argomenti.
    mauro Galliano

  7. I signori Scettico e Merovingio me li ricordo bene, perché sono sempre stati in prima fila nel lottare – pacificamente, s’intende – contro il raddoppio del tunnel del Frejus,opponendosi fieramente con i propri corpi sulle barricate al traffico dei Tir che perdono pezzi. Loro sì sono ecologisti radicali militanti !

  8. I signori Scettico e Merovingio me li ricordo bene, perché sono sempre stati in prima fila nel lottare – pacificamente, s’intende – contro il raddoppio del tunnel del Frejus,opponendosi fieramente con i propri corpi sulle barricate al traffico dei Tir che perdono pezzi. Loro sì sono ecologisti radicali militanti !

  9. Zorro/Gwen/Minnie, ma è possibile che ogni articolo sia ammorbato dai tuoi sproloqui sul virus? Ma hai una monomania assoluta! Assembramenti, mascherine, asintomatici, morti… e basta! Cerca di prenderti anche tu sto benedetto covid, così ti togli lo sfizio!

    • Preferirei di no…grazie… e proprio per questo insisto… Se è vero che nelle montagne c’è l’amianto e scavando diventa pericoloso, è anche vero che ora viviamo un’emergenza sanitaria e purtroppo l’italiano medio fa finta che non sia mai successo niente, perchè adesso i contagi sono pochi e i morti anche… ma le famiglie che sono state gravemente toccate da questo problema, non hanno smesso di piangere solo perchè agli altri non importa nulla… e purtroppo, per le persone che hanno già altre patologie o che hanno la “colpa” di essere anziane, venire a contatto con il virus vuol dire rischiare la vita…quindi, per far sì che tutti possiamo spostarci in sicurezza, e che anche gli anziani nelle RSA possano avere una visita in sicurezza, facciamo tutti qualcosa per evitare che il contagio riparta… per me fate le manifestazioni che volete, ma siate coerenti, se davvero pensate che il TAV sia pericoloso per la salute e non manifestate solo per partito preso, allora indossate le mascherine quando fate degli assembramenti, che peraltro al momento sarebbero vietati… altrimenti vi contraddite da soli, perchè difendete la Valle dai rischi connessi al TAV ma non difendete i vostri genitori e nonni da una malattia mortale… la mia la chiami pure “deformazione professionale”, ho una famiglia composta prevalmentemente da anziani, e come lei ha diritto a vivere senza amianto, loro hanno diritto a restare su questo pianeta senza contrarre una malattia che sarebbe fatale… Se non mi crede, apra i giornali e legga qualcosa anche su altri argomenti, legga cosa sta facendo il virus negli USA e altrove, legga che è morto in Lombardia nuovamente un ragazzo di 29 anni a causa del virus, e allora magari diventerà più rispettoso della vita altrui… Sa cosa mi fa specie? Che dite, giustamente, che l’amianto fa venire il cancro, ma poi vi scordate che fare continuamente raduni piccoli e grandi innaffiati da abbondante alcool e fumo, pure quello fa venire il cancro purtroppo, e quindi mi pare che non siate per niente coerenti, tutto qua, perchè non si può richiedere il rispetto della vita umana solo quando ci fa comodo… Riguardo alle illazioni sui vari nomi non rispondo manco, non ne vale la pena…Buona vita

  10. Sig. Merovingio,
    veramente di manifestazioni contro la seconda canna autostradale del Frejus ne abbiamo fatte molte: a Bardonecchia (almeno 4 o 5) anche occupando l’autostrada (almeno due volte una insieme il presidente della comunità montana). Sicuramente una molto partecipata a Oulx. Abbiamo scritto articoli, distribuito volantini in tutta la valle, fatto convegni ecc.
    Forse Lei è uno di quelli che non manifesta, non si interessa… ed ha la memoria corta.

    • Resto della mia opinione;il raddoppio del Frejus,a parte qualche manifestazione di facciata,non ha avuto nessun problema durante la sua realizzazione,al contrario del tunnel ferroviario di base.Mi spiega perché questa disparità di trattamento?

  11. Resto della mia opinione;il raddoppio del Frejus,a parte qualche manifestazione di facciata,non ha avuto nessun problema durante la sua realizzazione,al contrario del tunnel ferroviario di base.Mi spiega perché questa disparità di trattamento?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.