BARDONECCHIA, INCENDIO IN UNA CASA OCCUPATA DA UN SENZATETTO: DENUNCIATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABIO TANZILLI

BARDONECCHIA – Sabato 13 ottobre, al mattino, ha preso fuoco una casa vicino al Rifugio Scarfiotti, in zona Rochemolles. Si tratta di un piccolo rustico vicino ad altre baite, per fortuna all’interno non era arredato e non c’erano oggetti di valore. Un senzatetto proveniente dalla Puglia, che voleva recarsi a piedi in Francia, l’ha occupato ieri sera abusivamente (il proprietario non ne sapeva nulla) passandoci la notte. Al mattino, per scaldarsi, l’uomo ha acceso un fuoco dentro la casa, ma qualcosa è andato storto ed è scoppiato un incendio. Il senzatetto ha tentato di spegnere il rogo inutilmente: il vicino di casa ha dato l’allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri di Bardonecchia e i vigili del fuoco di Susa e Chiomonte.

I pompieri hanno spento le fiamme e il senzatetto è stato fermato dai carabinieri: l’uomo è stato denunciato a piede libero per danneggiamento e per aver provocato l’incendio.

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. E adesso tutti a dire… Sti immigrati. Effettivamente lo era, uno del sud, al di la del po!! Sti immigrati di giu, senza ritegno!

    • Questa “catapecchia ” aveva un tetto e una storia !
      E sopravvissuta a 2 guerre mondiali ha offerto riparo a molte persone nel momento del bisogno ……

  2. Effetti collaterali e inevitabili di un’invasione. Gli invasori si prendono il territorio, violano le case private e i residenti saranno sottomessi o espulsi. E il nostro paese non ci sarà più, o in ogni caso non sarà mai più come l’abbiamo conosciuto. È l’accoglienza, bellezza!

  3. Com`e possibile che i vicini si siano accorti di nulla, del vagabondo entrato in baita senza permesso? Nelle zone di montagna la gente non si fa mai i fatti suoi, al primo starnuto il vicino, la perpetua e il brigadiere lo san gia, e confabulano teorie, complotti!!!

    Ma andatevene a raccontarla ad altri la causa di quest`incendio, come quello avvenuto al moncenisio ex albergo… sempre dolosi son stati ma casomai ben (o male) architettati per risarcimenti assicurazioni, demolizione rudere sfaticente (altrimenti pagante tasse) o ristrutturazione totale antecedentemente alla pira non concessa.

  4. Al di la del Po, come quei terroni degli ultimi Agnelli che abitano villa Fescot sulla collina torinese ed i pari loro che abitano attorno alla Gran Madre o a Cavoretto?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.