VALSUSA, L’ANAS ASSEGNA TRE CASE CANTONIERE LUNGO LA STATALE DEL MONGINEVRO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

OULX / EXILLES / CLAVIERE – L’Anas ha deciso di assegnare in concessione d’uso a società, privati, enti e associazioni tre ex case cantoniere della Valsusa: l’operazione rientra nel piano nazionale di cessione degli immobili. Il 19 marzo l’Anas (gruppo Fs Italiane) ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per 100 case cantoniere dislocate su tutto il territorio italiano.

Tra queste ci sono tre immobili della Valsusa: quello di Oulx in via Monginevro (l’ex casa occupata appena sgomberata dagli anarchici), la casa cantoniera di Exilles in via Nazionale 24 e la casa cantoniera di Claviere. Tutti e tre gli immobili si trovano lungo la strada statale 24 del Monginevro.

L’ex casa cantoniera di Oulx
L’ex casa cantoniera di Exilles
L’ex casa cantoniera di Claviere

“In linea con gli strumenti urbanistici vigenti, si prevede di realizzare nelle case cantoniere, sulla base delle proposte imprenditoriali e in funzione della localizzazione e della consistenza, un’attività ricettiva di qualità e funzioni complementari come ristorazione, bar o punti di ristoro, centri informativi e didattici, stazioni per la ricarica dei veicoli elettrici, ecc.” spiega l’Anas nel comunicato stampa.

I soggetti interessati dovranno far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti ANAS (https://acquisti.stradeanas.it), pena esclusione, entro le ore 12 del 15 giugno 2021.

“Il bando fa seguito ad una manifestazione di interesse, condotta lo scorso autunno, finalizzata a promuovere richieste di concessione di case cantoniere.  Tra le numerose proposte pervenute, oltre un centinaio si sono dimostrate di rilevante valore, con presentazione di progetti non solo rispondenti ai requisiti esposti, ma anche definiti nel complesso e nei particolari, che hanno fatto intendere una reale disposizione all’impegno” scrive l’Anas.

Tra i soggetti che hanno depositato le richieste, il 41% è rappresentato da società, il 31% da privati, il 15% da Enti, Amministrazioni pubbliche e protezione civile, l’8% da associazioni e cooperative ed il restante 5% da aziende agricole.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.