VALSUSA, PER UNA DIETA CON EQUILIBRIO LO PSICOLOGO DI FISIOCARE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA – Perché l’aspetto psicologico può essere determinante per dimagrire? Proviamo a capirne i motivi. Se mangiassimo solo per fame potremmo parlare di altro, ma sappiamo bene che non è così. Mangiamo per noia, per golosità, per abitudine, per mancanze, per tristezza, per distrazione, per compagnia e per tanti altri motivi. Quando ciò diventa però frequente e automatico possono generarsi difficoltà di natura fisica e psicologica.

In particolare quando l’alimentazione viene percepita come un problema facilmente si sviluppa un rapporto conflittuale con il cibo. In questi casi spesso la dieta diventa l’arma da utilizzare contro il cibo e contro di sé, fino allo stremo delle forze e poi, una volta esausti, si riprenderanno i chili persi, spesso con gli interessi e con la frustrazione aggiuntiva di un fallimento in saccoccia. Un fosco scenario che spiana la strada al rifugio consolatorio nel cibo a sferrare il colpo di grazia.

In questa prospettiva l’appetito diventa un nemico, il cibo viene diviso in buono e cattivo così come i nostri comportamenti e un giudizio severo ci porta da momenti di estrema disciplina ad altri di totale abbandono. La dinamica del conflitto non ci porta lontano, soprattutto per la sua rigidità. Se ci imponiamo regole ferree è facile poi che al primo sgarro dichiareremo missione fallita con inevitabili conseguenze sul piano alimentare e psicologico.

Ma per fortuna c’è anche un’altra strada. Se riusciamo ad allontanarci dal conflitto con il cibo e a seguire la ricerca di una maggiore dimensione di benessere diventerà più facile andare avanti. Se sapremo essere attenti e consapevoli alla nostra alimentazione, tollerando anche qualche sbavatura e con uno sguardo più ampio e gentile a noi stessi, potremmo proseguire verso un dimagrimento a lungo termine, fatto non di strappi, non di miracoli, ma di piccole e continue nuove abitudini che potranno portarci a grandi cambiamenti.

Lo psicologo Gionatan Mandice in questo percorso alimentare non fa psicoterapia, ma accompagna la persona verso una prospettiva più attenta e di maggiore equilibrio, attraverso riflessioni, indicazioni, esercizi e sostegno, nella direzione di un dimagrimento progressivo e duraturo.

Questo approccio trova la sua massima efficacia nell’intervento integrato di varie figure professionali, perché ogni componente è importante ma non sufficiente per il raggiungimento dell’obiettivo. Questo è infatti il pensiero che ha portato a sviluppare Dimagri Plus, un programma nel quale la dietista, lo psicologo, il fisioterapista e il personal trainer collaborano in un’unica direzione: un dimagrimento sano e a lungo termine.

Tutto questo lo trovate da Fisiocare, situato al numero civico 11 in piazza Savoia a Susa. Per maggiori informazioni contattare il numero telefonico 340-6071847.

 

FISIOCARE
Piazza Savoia, 11 – Susa
Via XX Settembre, 42 – Giaveno
Tel. 340-6071847
Facebook: Fisiocare
Web: www.fisioterapiagiaveno.it

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.