VALSUSA, PROBLEMI PER LA CASSA INTEGRAZIONE ALLA SAVIO: “L’INPS NON CI PAGA I MESI ESTIVI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

CHIUSA SAN MICHELE – C’è malumore alla Savio di Chiusa San Michele. Un’operaia ha contattato ValsusaOggi per segnalare alcune problematiche inerenti al pagamento della cassa integrazione parziale dei mesi estivi. “Dall’Inps non ci sono ancora arrivati alcuni pagamenti arretrati” spiega la lettrice “e c’è un rimbalzo di responsabilità tra l’istituto di previdenza sociale e l’azienda. I sindacati ieri ci hanno spiegato che ci sarebbe un problema burocratico. Alla Savio mancherebbe un codice, che dovrebbe essere inviato dall’Inps all’azienda, per poter spedire i moduli con le ore della cassa integrazione e sbloccare i pagamenti di quest’estate. L’ultimo pagamento che ci è arrivato risale al 15 ottobre e riguarda la cassa integrazione fatta dall’1 al 20 giugno 2020. Poi più nulla”.

A parte i dipendenti part time, la cassa integrazione mancante riguarda solo le 2 ore al giorno per gli operai a tempo pieno, che vanno regolarmente in fabbrica a lavorare dal lunedì al venerdì per le altre 6 ore: il problema ci sarebbe per quelle 2 ore giornaliere che l’Inps dovrebbe pagare.

“In sostanza come operai a tempo pieno abbiamo 1 settimana al mese di cassa integrazione – aggiunge l’operaia – l’Inps ci dovrebbe pagare circa 40 ore al mese, anche qualche colleghi part-time ha la cassa integrazione. Preciso che nonostante l’azienda sia in concordato preventivo, lo stipendio ci è sempre stato pagato regolarmente, manca invece la cassa integrazione dell’Inps. Ma per noi operai quei soldi rappresentano tanto. Abbiamo arretrati da ricevere per una parte del mese di giugno, luglio e una piccola parte di agosto. Pur tenendo conto degli orari individuali, abbiamo stimato che si tratterebbe di circa 200 euro ogni mese, senza contare settembre e ottobre”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. E fanno bene! Perché tutti questi soldi che girano diffondono il virus! I soliti untori che per quattro soldi voglio infettarci tutti! Tutti i virologi dicono che i soldi sono il mezzo preferito dal virus per passare di mano in mano! Lo dicono anche su Facebook!

  2. Ma almeno tu le mani te le laverai ogni tanto no? Certo che forse a casa tua la fame non sai cosa sia, io invece sai cosa vorrei, che crepassero non solo quelli che l hanno prodotto questo virus, ma sopratutto coloro che l hanno commissionato e che ci faranno un mucchio di triliardi alla faccia di chi ha perso lavoro, e alla faccia di tutti i poveretti e gli sfigati di questa terra

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.