VALSUSA, TROPPI INCENDI NELLE AZIENDE AGRICOLE: “AUMENTATE I CONTROLLI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
L’incendio di Caprie

CAPRIE – Nuovo incendio in un fienile di un’azienda agricola valsusina. Giovedì 19 gennaio è accaduto a Caprie. «Da un anno – osserva il presidente di Coldiretti Torino, Bruno Mecca Cici – continuano a verificarsi incendi in aziende agricole tra Basso Canavese, la cintura ovest di Torino e la bassa valle di Susa. Ci pare evidente che non può reggere la tesi della successione di eventi spontanei: troppo simili le dinamiche. Più volte abbiamo chiesto agli agricoltori di aumentare la vigilanza. Ma, a questo punto, chiediamo un’attenzione prioritaria da parte delle forze dell’ordine».
Nei materiali vegetali l’autocombustione è un fenomeno possibile per via dell’aumento della temperatura interna alle masse a causa della fermentazione naturale. Ma sono davvero rari i fenomeni di autocombustione in presenza di basse temperature invernali. Tra l’altro, la Bassa Valle di Susa è da sempre territorio privilegiato di azione di piromani, come dimostrano i ripetuti incendi, in questi casi, boschivi, che si verificano in occasione di giornate di vento forte.
«Per fortuna, in questi episodi ripetuti non ci sono ancora stati feriti gravi – conclude Mecca Cici – Ma il danno alle attività e ai sistemi agricoli locali è ingente. Ricordo, a questo proposito, che le aziende agricole arrivano da un’annata 2022 colpita dalla siccità e dai forti rincari delle materie prime tra cui fieno e paglia. Ci sono poche scorte nelle fattorie e c’è scarsa disponibilità di fieno, addirittura sul mercato europeo: introvabile se non a prezzi altissimi cresciuti, in un anno, addirittura del 300%».

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

21 COMMENTI

  1. Ce ne siamo accorti in molti ma, con le FFOO rinchiuse in una cittadella fortificata per difendere un cantiere inesistente, forse siamo rimasti a corto di personale.

  2. Mi stupisco che non indaghino le società assicuratrici…
    Saranno ben assicurati, i danneggiati, no??
    O è solo per far contento Valbrucia ….

  3. Oramai esistono telecamere di ogni tipo e a basso costo. Usatele. Basta che venga ripreso una volta per sistemarlo il piromane.

  4. Cari sitav che vedete ostacoli al vostro miraggio in ogni frase, anche la più pacifica, provate a pensare quanto le FFOO siano distratte su compiti che poco hanno a vedere con l’effettivo interesse della collettività.
    A San Didero e non solo.
    Tra una telecamera in tutti i fienili ed un accurato controllo del territorio da parte dei Carabinieri preferisco la seconda opzione.

  5. Forse perché non tutti i cantieri riescono a farsi amare da coloro che debbono subirli.
    Quelli utili e virtuosi non hanno mai avuto problemi.
    Per inciso, ricordo che quello in argomento al momento non può ancora definirsi cantiere mentre è sicuramente uno sperpero di sorveglianza.

  6. Usare il “quindi” per attribuire ad altri le conclusioni del proprio distorto pensiero è arroganza allo stato puro.
    Aggiungerci ben due punti interrogativi, esprimendosi sempre con domande anziché con opinioni, è meschineria bella e buona (comportamento da pusillanime).
    Caro clone Curiosità prova per una volta a comportarti da persona adulta.

  7. Curiosità usa sempre domande come propria cifra stilistica. Anche dare agli altri degli arroganti, pusillanimi, meschini, infantili e portatori di pensiero distorto, solamente perché hanno il torto di pensarla diversamente invece è prova di assoluta superiorità morale, vero? Bruno o Bruto?

  8. La cifra stilistica di porre domande tendenziose senza mai esprimere opinioni fondate e sostenibili è da pusillanimi ad essere generosi nel giudizio.
    A non esserlo si potrebbe essere solo qualcosa di più severo.
    Sempre per essere generosi, si potrebbe concedere a Curiosità, in quanto clone, il ruolo di controfigura di un altro se stesso che a spararle grosse, e di solito offensive, non è secondo a nessuno.

  9. Curiosità sarà anche un clone, ma Bruno è un’ altra cosa il cui fonema è molto simile a clone…e, a differenza di Curiosità, Bruno è anche intollerante e aggressivo. Comportamento tipico del suo schieramento.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.