VALSUSA, UOMO BLOCCATO SULLA VIA FERRATA: INTERVIENE L’ELICOTTERO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CLAVIERE – Domenica 22 agosto il soccorso alpino ha recuperato con l’elicottero un escursionista bloccato in parete sulla via ferrata delle Gorge, vicino al ponte tibetano. Il tecnico del soccorso alpino si è calato con il verricello dall’elicottero per recuperarlo in sicurezza. L’escursionista, mentre saliva lungo la via ferrata, ha messo male la gamba e ha riportato una distorsione. L’intervento è stato complesso perché l’eliambulanza ha dovuto srotolare tutto il cavo del verricello e l’ha recuperato in extremis.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

33 COMMENTI

  1. Poveretto, si sentiva Messner, state a casa!!!! Sembra che stiano aumentando parecchio questi interventi di gente che nn conosce la montagna e si sveglia al mattino pensando di poter fare chissà cosa, almeno lì pagassero cari questi interventi tipo 1000 euri o di più.. Roberto

  2. Me è una ferrata turistica aperta a tutti penso possa capitare di farsi male … Che commenti da fenomeni !!! È un mondo difficile

  3. Quindi nel malaugurato caso che inciampiate su un marciapiede oppure per le scale e vi prendiate una distorsione alla caviglia, mi aspetto che torniate a casa strisciando sui gomiti e che non usciate mai più visto che non siete in grado nemmeno di camminare per strada.

  4. Porco giuda ragazzi! Ha messo male il piede e si è fatto male. Potrebbe capitare ad ognuno di voi anche in pieno centro a Torino con le scarpe da ginnastica.
    Potrebbe anche essere una persona che di mestiere fa la guida alpina, oppure ha molta più praticità di chiunque altro su determinati tracciati, ma una storta, un malessere o qualsiasi altro tipo di infortunio credo che siano leciti e non dipendano dalla capacità, o dall’esperienza, o dalla provenienza geografica dell’escursionista in sé. Le soluzioni che vedo sono 2: o si chiude definitivamente la via ferrata perché non è possibile fornire uno standard abbastanza elevato di sicurezza per gli escursionisti, oppure si accetta che c’è un soccorso alpino e che è adibito anche per questi generi di interventi.
    Inoltre questa organizzazione fornisce anche un certo tipo di sicurezza e di soluzione in caso di emergenza su certi tipi di percorso.
    Lo pagheremo con le nostre tasse, ma almeno siamo sicuri che se ci dovessimo prendere uno storta, o fare male per qualsiasi motivo, esiste qualcuno che ci viene a recuperare e non ci lascia appesi da qualche parte.

    • Quelli che fanno sti commenti cretini è sicuramente gente che fatica a fare le scale di casa. Quando l’ambulanza andrà a prenderli sul divano perché si sono presi un infarto per la loro sedentarietà non tarderemo di ricordargli che “se lo sono cercato”.

      • Ci sono anche le vie di mezzo…
        Nell’articolo c’è scritto che è stato recuperato in parete, e che il recupero è stato complesso poiché hanno dovuto srotolare tutto il verricello… non si tratta solo di un recupero di un escursionista, ma di uno che sostanzialmente ha messo in pericolo anche la vita di altri.

      • Quello che ha scritto si capisce benissimo, e concordo. Il punto è che quest’anno di soccorsi e recuperi ce ne sono stati veramente tanti, quindi direi che i commenti non proprio a favore siano più che altro per questo.

  5. La manutenzione di un elicottero costa 180 euro ogni minuto di volo……c’è sempre da augurarsi che mentre i soccorsi vanno ad inesperti che si sentono rambo..non manchino a chi e tra la vita e la morte per incidenti più seri…srotolare un intero cavo e tirare su due persone è rischioso…

  6. Non è questione di strisciare è questione di finirla di rompere i coglioni all’elisoccorso state a casa è difficile capire che i coglioni devono stare a casa??? È così difficile??? Ma andate a sedervi in panchina al parco forse li non recate danni alla comunità…

    • Guarda che i coglioni all’elisoccorso li rompe la centrale operativa. Quando chiami il 112 o il 118 chiedi solo aiuto, non sei tu a decidere il tipo di intervento. Per cui se non ti garba che l’elicottero venga usato per ogni intervento dovresti andare a protestare in regione, non contro chi chiama i soccorsi. Evidentemente è a loro che conviene far andare avanti e indietro un elicottero tutto il giorno.

  7. Pieno di guide alpine ed esperti di sport no limits qua. Quanta frustrazione c’è nel vostro animo? Come vi sentiti repressi, schiacciati, vorreste spaccare la testa a qualcuno per sfogare la vostra vita triste vero? Guarda questo che voleva fare il fenomeno e si è fatto male…pensa te, meglio io che sto qua davanti al PC o al cellulare a insultarlo perché io che so quello che faccio mica ci vado la…no no….preferisco star qua a farmi venire la carogna contro ogni essere umano calcolando tra l’altro quanto mi fa spendere al minuto in tasse per le sue stronzate… così da sfogarmi un po’ dalla vita triste che faccio…si si quello si!

  8. I rosiconi della “revisione della spesa” non mancano mai all’appuntamento con le disavventure di qualche escursionista. Solo su questo campo, però, intervengono. Se pensassero a quanto costa alla collettività un incendio boschivo potrebbero dirigere i loro strali in altra direzione.

  9. Potete arrabbiarvi e insultare quanto volete…è il vostro unico modo di esprimervi, ma è innegabile che quasi ogni giorno succedano questi incidenti evitabili. E a volte ci scappa pure il morto o il ferito grave…quindi, C’est la vie, LaTristezzaUmana, Francesco, L’insensibile e tutti gli altri difensori degli incidentati quotidiani…continuate pure a giustificare tutto ( anche se su altri temi non siete altrettanto teneri e comprensivi…), tanto più siete stupidamente solidali, più queste cose continueranno a capitare! E adesso rispondete pure nell’unica maniera che conoscete…

  10. Ricordo che le grane di qualsiasi ragione bisogna cercare di evitarle : aggiungo per visto sentito e esperienza che è già caduto più di una volta un elicottero di salvataggio, conclusione morto equipaggio per portare soccorso ad un comune cretino che si reca dove osano aquile e animali di alta montagna! Ma fatevi furbi difensori di incapaci….

  11. per me sta bene, però togliamo l’elisoccorso anche per quegli stolti che si spiaccicano a tutta birra sulle strade e quelli inetti panzoni che si infartano alzandosi dal divano

  12. Ma io ho una domanda seria: la via ferrata delle Gorge non è chiusa dal 2013 per ordinanza? Come è possibile che ci fosse un escursionista sul percorso?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.