VALSUSA, VIAGGIA IN AUTOSTRADA CON IL RANGE ROVER RUBATO: FERMATO DALLA POLIZIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

16507490_10211781369550063_542169672_n

EXILLES – Voleva fuggire in Francia passando per la Valsusa, a bordo di un’auto rubata, ma non ce l’ha fatta. Giovedì 2 febbraio sull’A32 al km 46+700, all’altezza di Exilles, alle 13:50, una pattuglia della polizia ha sottoposto a controllo un’autovettura modello Range Rover Sport con targhe prova francesi (WW607MS), condotta da un uomo francese di origini tunisine, Majri Lotfi, nato a Parigi nel 1991 e residente a Thiais, nella regione dell’Île-de-France.
In considerazione del fatto che in Italia non è consentita la circolazione con targhe prova francesi, gli uomini della polizia hanno approfondito i controlli sul veicolo: è emerso che il numero di telaio era stato alterato ed erano state sostituite le targhette identificative originali del veicolo con quelle contraffatte.

16523776_10211781369510062_1007833010_o

Lotfi aveva inoltre una carta di circolazione italiana falsa e documentazione francese di circolazione provvisoria, relativi alla targa prova. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il Range Rover era stato rubato il 25 gennaio 2017, in provincia di Bergamo: a carico di Lotfi vi sono dunque gravi indizi in ordine alla commissione del reato di riciclaggio, e sussistono specifici indizi che fanno ritenere fondato il pericolo di fuga, desunti dal fatto che il medesimo è stato sottoposto a controllo ad Exilles, in direzione confine di stato. L’uomo ha dichiarato infatti di essere diretto in Francia: sul veicolo è stata rinvenuta una borsa contenente vari effetti personali da viaggio. A carico dell’uomo è stato disposto il fermo di indiziato di delitto ex art. 384 del codice di procedura penale ed è stato portato in carcere presso la casa circondariale di Torino “Lo Russo e Cutugno” (ex “Le Vallette).

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.