ZONA ROSSA, È POSSIBILE RAGGIUNGERE LE SECONDE CASE IN PIEMONTE: I DETTAGLI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Foto d’archivio

di ANDREA MUSACCHIO

TORINO – Seconde case sì, seconde case no. I dubbi sul raggiungimento delle seconde case in Piemonte (o fuori regione) sono tanti. Tra Dpcm e ordinanze regionali varie, i cittadini risultano essere piuttosto disorientati sull’argomento, tanto da non avere ancora chiaro cosa è possibile e cosa no. Pertanto proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Partiamo con una premessa importante: ad oggi non ci sono differenze tra zone rosse e zone arancioni, le regole in vigore sono esattamente le stesse. In seguito, consultando le Faq presenti sul sito del Governo, possiamo dire che dal 16 gennaio 2021, le disposizioni in vigore consentono di fare rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere più alcuna limitazione rispetto alle seconde case.

Proprio perché si tratta di una possibilità limitata al rientro – si legge nella risposta -, è possibile raggiungere le seconde case, anche in un’altra Regione o Provincia autonoma (da e verso qualsiasi zona: bianca, gialla, arancione, rossa), solo a coloro che possano comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente all’entrata in vigore del Decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2“.

Nelle Faq viene poi data un’ulteriore spiegazione. “Tale titolo, per ovvie esigenze antielusive, deve avere data certa (come, per esempio, la data di un atto stipulato dal notaio, ovvero la data di registrazione di una scrittura privata) anteriore al 14 gennaio 2021. Sono dunque esclusi tutti i titoli di godimento successivi a tale data (comprese le locazioni brevi non soggette a registrazione). Naturalmente, la casa di destinazione non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente con l’avente titolo, e vi si può recare unicamente tale nucleo. La sussistenza di tutti i requisiti indicati potrà essere comprovata con copia del titolo di godimento avente data certa (art. 2704 del codice civile) o, eventualmente, anche con autocertificazione. La veridicità delle autocertificazioni sarà oggetto di controlli successivi e la falsità di quanto dichiarato costituisce reato”.

L’importante è che la seconda casa sia di proprietà o presa in affitto da chi ci si reca, da solo o con la famiglia, che l’immobile sia disabitato e che dopo l’arrivo non si ospitino amici o altri parenti. Quindi, a meno di ulteriori restrizioni da parte di Comuni o Regioni, è possibile recarsi presso le seconde case.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

27 COMMENTI

  1. CHE SENSO HA…?! UNO NON PUÒ USCIRE DAL PROPRIO COMUNE…E FACCIAMO CIRCOLARE GENTE PER ANDARE NELLE SECONDE CASE… FACCIAMO PROPRIO RIDERE

    • purtroppo un senso ce l’ha. la seconda casa è comunque un bene personale privato per di più tassato (imu, etc etc) quindi la legge in questo caso non me ne può impedire l’utilizzo. esattamente come quando c’è stata la polemica di invitare a casa propria amici o parenti. la questione è che ci vorrebbe intelligenza e buon senso da parte dei proprietari delle seconde case nel non usufruirne a scopo di vacanza o “così per farmi un giro” ma solo per questioni importanti, come ad esempio manutenzione ordinaria o straordinaria.

      • Veramente stando al governo la legge può impedire eccome, visto chi viene posta una data limite di stipula del contratto dopo la quale l’accesso non è permesso. Una norma già ridicola di suo che diventa ancora più ridicola andando a discriminare l’usufrutto di una casa sulla base della data di acquisto. Roba completamente anticostituzionale.

      • La sua risposta è un po’ contraddittoria; prima dice:
        “la seconda casa è comunque un bene personale privato per di più tassato (imu, etc etc) quindi la legge in questo caso non me ne può impedire l’utilizzo”, e quindi giustamente deve esserne consentito l’utilizzo pieno, nel rispetto delle regole generali della pandemia in base al colore della regione.
        Poi invece dice: “ci vorrebbe intelligenza e buon senso da parte dei proprietari delle seconde case nel non usufruirne a scopo di vacanza o “così per farmi un giro” ma solo per questioni importanti, come ad esempio manutenzione ordinaria o straordinaria.”, che contrasta con la possibilità di usufruirne normalmente come detto inizialmente.
        Quello che forse non è chiaro alla gente è ciò che serve per evitare i contagi è il distanziamento, quindi evitare affollamenti, specie al chiuso (centri commerciali, ristoranti, bar, ecc…), indossare CORRETTAMENTE le mascherine in presenza di altre persone sia al chiuso che all’aperto e lavarsi frequentemente e bene le mani. Tutto questo indipendentemente che si faccia in una seconda casa in alta Val Susa o da qualunque altra parte o in città come Torino. Anzi se mi sposto in luoghi meno popolati ho maggiore probabilità e possibilità di non incorrere in situazioni di affollamento, sia se devo andare a fare la spesa che se vado a fare una passeggiata; e qui si che il buon senso è importante.

    • Ma che discorso è? Cosa cambia ai fini del contagio se trascorro un weekend chiuso in casa in città o chiuso in casa in montagna? Assolutamente nulla! Giuste le limitazioni di luoghi pubblici dove il contagio potrebbe diffondersi e giusto permettere di raggiungere le seconde case.

  2. Bisogna chiudere tutti in casa per sempre! Il CTS e l’OMS dicono che lo spostamento da e verso le seconde case è il principale mezzo di diffusione del covid! Lo avevano fatto vedere dalla D’Urso e ci sono i video su Facebook! Gwen ci avvisa sempre…gli spostamenti tra case hanno già provocato 700.000 morti! Solo il lockdown eterno ci salverà! Se vogliamo uscire di nuovo, non dovremo uscire mai più! L’unica soluzione è non trovare mai una soluzione!

    • Non le piace se ci si muove (bisogna rinchiudersi in casa) ma non le piacciono i vaccini… quindi come risolverebbe, lei scienziata, la pandemia?

      • Allora Mah io la penso come il dottore Garavelli. L’ ho sempre pensata così più o meno. I lock down hanno effetti positivi se fatti in contemporanea in tutto il mondo , altrimenti non servono una pippa, inoltre concordo con lui sul fatto che vaccinare in piena pandemia sia sbagliato nei modi attuali perche’
        il virus mutera’ sempre.Come dice lui avrebbe senso chiudere ovunque nel mondo e fare nel periodo di zona rossa mondiale le vaccinazioni.Concordo poi col medico dello Spallanzani che su Fb ha scritto che qlcuno lavora perche’ la pandemia duri un po’ di più!.

  3. Penso che mi sono stufata , non ho più voglia di sentire più niente,ho tanta malinconia ,pensa a quelle famiglie che non vanno d’accordo ,e sono costrette a stare chiuse in casa.

  4. Penso che sono mi sono stufata ,ho tanta malinconia e tristezza, penso a quelle famiglie che non vanno d’accordo e sono costrette a stare chiuse in casa.

  5. Le persone residenti non possono fare 2 passi, ma i signori villeggianti,si che possono circolare e senza nessuna remora si gustano anche il caffè al bar
    E noi invece chiusi in casa a far parole crociate, magari se dovessimo uscire, quasi quasi possiamo dire che abbiamo la seconda casa, chissà magari ci credono anche
    Con questa prassi ormai in voga da un anno e come volete che il virus si sconfigge….
    La gente ormai, da una parte ha paura ma dall altra inizia anche a fregarsene delle regole, anche perché nessuno le rispetta

  6. Ah, ah, ah , prima era tutta un tragedia e ora che ci si avvicina alla Pasqua la curva sta scendendo…e dai un po’ di verita’ per favore….non prendeteci per il lato B ! Fate le cose in modo serio!

  7. Tanto zona rossa o arancione o….. Non è cambiato niente
    Tutto nella norma, le seconde case padrone del territorio, mascherine zero, aperitivi e caffettino sempre tanto loro sono sempre i più furbi e i residenti con una marcia in meno.
    Boh…..

  8. scusate io ho acquistato una seconda casa a febbraio…con tanto di atto notarile!! e non ci possiamo andare ? per logica antielusiva???
    cioè io spendo migliaia di euro per eludere i controlli????

    • Anche io penso che la regola dell’acquisto della seconda casa antecedente il 14 gennaio 2021 sia l’ennesima panzana di legislatori incompetenti e frustrati… gli stessi che durante il lockdown della prima ondata dicevano di fare la spesa abbondante in modo da non dover andare al mercato o supermercato frequentemente e contemporaneamente vietavano l’acquisto di contenitori per la conservazione degli alimenti e imponevano la didattica a distanza vietando la vendita di quaderni su cui far fare i compiti ai ragazzi; regola poi rimossa in seguito alla protesta di genitori e insegnanti.

    • Non credo sia giusto sig.Marco ma purtroppo han scelto cosi’! Coloro che han deciso cosi’ credo che la seconda casa ce l’ han da prima.Quindi di chi l’ ha acquistata prima nefregano.

  9. Non credo sia giusto sig.Marco ma purtroppo han scelto cosi’! Coloro che han deciso cosi’ credo che la seconda casa ce l’ han da prima.Quindi di chi l’ ha acquistata prima se ne fefregano.

  10. sarei curioso di sapere se , come titolare affittuario di una casa in piemonte, i miei figli( non conviventi) possono trasferirsi

  11. Scusate, io non ho una seconda casa, ma chi ce l’ha paga le tasse (IMU,…) e quindi ha diritto ad andarci. Punto. L’importante è che nel tragitto non adotti comportamenti “pericolosi” per la salute pubblica. Se prende la macchina e sale con la famigliola e parcheggia sotto la seconda casa, che problema c’è? Anzi spesso sono in luoghi meno affollati.
    Non possiamo né essere invidiosi di chi ha questa opportunità, né dimenticare quanto ci farebbe arrabbiare se noi avessimo una seconda casa, con le nostre cose e magari lavori da fare, e ci venisse impedito di raggiungerla. Almeno, e dico almeno, se vuoi impedirlo azzeri le tasse per quel periodo. Ma credo sia anche anti-costituzionale.
    Boh, parere mio. Poi la cosa personalmente non mi tange quindi parlo liberamente…

  12. seconde case luogo di perdizione e luogo con altissima probabilità di contagiarsi.
    Non avete capito che i luoghi di maggior contagio sono i posti di lavoro,i mezzi pubblici e i supermercati superaffollati ?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.