A GIAVENO LA GIORNATA CONTRO IL BULLISMO E CYBERBULLISMO, CON GLI STUDENTI DELLA GONIN

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI GIAVENO

GIAVENO – Nella mattinata di oggi, mercoledì 7 febbraio, le classi 2ª A, 2ª C e 2ª G della scuola media Gonin hanno partecipato, in occasione della “Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo”, ad un evento organizzato dall’assessorato alla Scuola e alle Attività Educative.

Si tratta di un progetto promosso dall’associazione L’Isola delle Idee e inserito dall’amministrazione nel Pof, piano di offerta formativa per le scuole. Una prima parte del progetto si è già svolta nei giorni passati nelle classi con la psicologa Manuela Versino, che ha introdotto l’argomento e sottoposto un questionario da compilare in forma anonima; oggi l’incontro collettivo a cui seguirà una terza fase con ulteriore incontro della psicologa per verificare la comprensione e il raggiungimento degli obiettivi e rispondere eventualmente alle domande dei ragazzi coinvolti.

Il programma di oggi prevedeva una presentazione a cura dell’assessore Anna Cataldo, un’introduzione della funzionaria che si occupa di scuola e progetti scolastici, Erika Argirò, l’intervento della responsabile dell’associazione Mariangela Marano che è esperta in tecnologie informatiche e ha dato ai ragazzi qualche suggerimento pratico su come comportarsi ed eventualmente difendersi, e infine della comandante della polizia municipale, Gianfranca Marotta, che ha dato utili consigli sulla sicurezza e la privacy.

Gli studenti hanno guardato il film “Un ponte per Terabithia”, che narra di valori quali amicizia e lealtà e infine ogni partecipante ha ricevuto in omaggio un segnalibro “Un nodo blu” che è il simbolo della giornata, a ricordo dell’esperienza.
Molto soddisfatta l’assessore Cataldo: “Le nostre proposte per le scuole sono di vario tipo, da quelle ludiche a quelle sportive a quelle culturali: oggi abbiamo ritenuto di proporre un problema molto sentito dalle nuove generazioni che usano in modo disinvolto i nuovi mezzi tecnologici. L’aver voluto celebrare insieme questa giornata ha voluto significare essersi schierati contro questo fenomeno che sta dilagando sempre più, e per non dimenticare le conseguenze sulla vita delle vittime che subiscono atti di bullismo è stato consegnato loro un segnalibro con un nodo blu simbolo della giornata”.

Conclude il sindaco Carlo Giacone: “Bullismo e cyberbullismo sono purtroppo fenomeni in crescita; speriamo che iniziative come quella di oggi possano sensibilizzare i più giovani ad un uso consapevole delle tecnologie e dei social network, in modo che nel tempo il fenomeno sparisca”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.