CONDOVE, LAVORI DA 184MILA EURO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

CONDOVE – Il Comune di Condove investirà, per la scuola dell’infanzia Rodari, 184mila euro. La cifra, che si andrà ad integrare al finanziamento della Regione Piemonte (un milione e 952mila euro), proviene direttamente dall’avanzo di amministrazione: “Negli anni si è creato, fortunatamente, questo gruzzoletto che adesso può essere speso per gli investimenti – spiega il sindaco di Condove, Jacopo Suppo – Noi abbiamo deciso di attingerne un pezzo (non tutto) da questo avanzo di amministrazione per apportare delle migliorie al progetto della scuola. Noi abbiamo un avanzo composto da diverse voci e si aggira intorno ai 500mila euro. Adesso, sarà intorno ai 330mila euro“.

Le migliorie, che verranno apportate al progetto, saranno sui materiali, con migliori prestazioni a favore anche di minori manutenzioni future, per esempio nei muri perimetrali e nelle pavimentazioni. Ci sarà, inoltre, una maggiore attenzione agli spazi interni dove si cercherà di ricavare ulteriori spazi utilizzabili per le attività dei bambini (si pensa alla chiusura dei due porticati esterni che saranno verandati) e per un miglior comfort interno, un’ipotesi sarebbe la regolazione termica divisa per ambienti.

Sotto la lente d’ingrandimento anche il piano seminterrato, con le migliorie nella impermeabilizzazione per una futura fruizione. Ci sarà una maggiore attenzione ambientale, soprattutto in fase di scavo e demolizione, con la possibilità di riciclo di materiali. Saranno potenziati i sistemi di emergenza e di illuminazione, le linee vita sul tetto, i parapetti e le protezioni alle scale esterne, il tutto per una sicurezza maggiore.

Sono state tutte modifiche che abbiamo potuto fare nella redazione del progetto esecutivo tra luglio e settembre – spiega l’assessore Giorgia Allais – rivedendo alcuni punti del progetto definitivo, che era già stato approvato“.

I lavori dovrebbero iniziare con la primavera: “Noi speriamo di affidare, preliminarmente e in maniera provvisoria, l’appalto a fine febbraio. Poi essendo un appalto così grosso c’è tutta una partita che riguarda le autorizzazioni, l’antimafia, la verifica ecc. Una volta che questa cosa si sblocca e la ditta è ufficialmente autorizzata a partire con i lavori, loro cominciano. Tra la fine di aprile e l’inizio di maggio noi speriamo di aprire il cantiere” ha concluso il sindaco.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.