VALSUSA, AD AVIGLIANA IL CAMPO DI ADDESTRAMENTO CINOFILO CONTRO I TERREMOTI: È IL SECONDO IN ITALIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di LUCA MARTIN

AVIGLIANA – Il punto n° 7 dell’ordine del giorno del Consiglio Comunale di giovedì sera, riguardava la concessione dell’area comunale sita nei pressi della rotatoria di corso Europa a favore dell’Associazione Nazionale Alpini Sez. Valsusa – Unità Protezione Civile.

<<Si tratta di un’area di circa 9000 mq, attualmente non utilizzata dall’amministrazione comunale>> ha esordito il sindaco Patrizio <<la richiesta prevedeva questa concessione per poter realizzare una serie di strutture adibite alla realizzazione di un campo di addestramento cinofilo collegato alla Protezione Civile. Inizialmente, la durata della concessione doveva essere di 6 anni, ad uso gratuito e che prevedesse in cambio una serie di servizi e soprattutto il mantenimento all’interno del patrimonio dell’amministrazione delle strutture realizzate dagli Alpini>>.

Un discorso già precedentemente impostato, dunque, quello riguardante quest’area. Dialogo però, che ha incontrato alcune modifiche, come spiegato dal primo cittadino aviglianese: <<Sono emerse esigenze diverse, le quali avevano come soluzione ideale quella di aumentare l’investimento e, di conseguenza, le attività su questi territori. L’idea è quella di portare la concessione ad una durata di 25 anni, con la realizzazione di strutture più importanti, dal valore complessivo di 170.000 €, ed anche la possibilità di utilizzare quei terreni per fornire servizi a sfondo sociale alla popolazione>>.

Visti i drammatici eventi sismici verificatisi in Italia negli ultimi 3 mesi, l’idea che è venuta all’amministrazione comunale, in collaborazione con la Croce Rossa, è quella di realizzare, parallelamente al progetto del campo cinofilo, anche un campo di simulazione di disastri causati dai terremoti, con cumuli di macerie che potranno servire per addestrare i cani a ritrovare persone eventualmente intrappolate. 

La maggioranza, nella persona del consigliere Morra, ha voluto sottolineare l’originalità del progetto: infatti, un campo di addestramento cinofilo contro i disastri naturali, come quello che vuole realizzare l’amministrazione comunale, esiste solamente nella provincia di Firenze. 

Votato all’unanimità dal Consiglio Comunale, riguardo alla convenzione con l’Associazione degli Alpini, c’è da segnalare l’intervento del consigliere Picciotto: <<Quella, è un’area a forte rischi di espropri. Infatti, vista la posizione logistica, non abbiamo la garanzia che un domani la SITAF o l’ANAS non vogliano utilizzarla, per portare dei necessari miglioramenti alla viabilità conseguente allo svincolo autostradale. Il parere dell’opposizione è che sia assolutamente necessario, oltre che a costituire un atto di buon senso, inserire all’interno dell’accordo con gli Alpini anche una clausola riguardante una sicura e gratuita ricollocazione dell’area nel caso in cui, in futuro, essa sia soggetta ad interessi superiori riguardanti la scorrevolezza del traffico>>.

La proposta ha incontrato il favore del consiglio, con il sindaco che ha sottolineato come l’inserimento di questa clausola, sarà valutato nei modi e nei tempi opportuni.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.