CRISI IN VALSUSA, BUONE NOTIZIE DALLA TEKFOR DI AVIGLIANA. PAGATI TUTTI I DEBITI, LO STABILIMENTO È SALVO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Riceviamo dalla Tekfor

Il Tribunale di Torino, preso atto del completo adempimento degli obblighi procedurali, ha dichiarato chiuso, in anticipo rispetto ai tempi assegnati dalla Procedura, il Concordato Preventivo in continuità, avviato nel gennaio 2013 ai sensi dell’articolo 161, comma 6, l.f., di Tekfor S.p.A. L’esecuzione della Procedura da parte di Tekfor si è conclusa con il pagamento di tutti i debiti concordatari e la successiva e positiva Relazione Conclusiva del Commissario Giudiziale dott. Francesco Ippolito, depositata presso il Tribunale di Torino il 12 dicembre scorso.

Tekfor è una delle primissime Società in Piemonte, nonché a livello nazionale, a completare positivamente e in tempi rapidi l’iter di questa nuova Procedura concorsuale introdotta dal Decreto Sviluppo nel 2012.

Ciò è stato possibile grazie a fattori chiave quali il fondamentale supporto finanziario del nuovo azionista Amtek Global Technologies Pte Ltd e di Clienti e Fornitori, la realizzazione da parte del management aziendale delle azioni previste nel Piano di Ristrutturazione depositato presso il Tribunale di Torino e il fattivo contributo di un team di primari professionisti quali l’ing. Maurizio Ria, il dott. Riccardo Ranalli e il prof. Alberto Jorio.

Anche il rapporto fiduciario e la proficua collaborazione istauratisi tra la Società, il Commissario Giudiziale e il Giudice Delegato hanno sicuramente contribuito in maniera decisiva al raggiungimento dell’importante traguardo.
“Il ricorso alla Procedura si era reso necessario –ricorda l’AD dott. Roberto Peiretti– in seguito all’attivazione a settembre 2012 del Protective shield dall’allora azionista Neumayer Tekfor, che ha di fatto generato le difficoltà finanziarie alla base della stessa”.

“Nel maggio del 2013 –continua Peiretti– Tekfor è stata acquisita da una multinazionale indiana, il Gruppo Amtek, che ha successivamente fornito nuove risorse finanziarie per circa 30 milioni di Euro e ha permesso alla Società l’ottenimento di un contratto di Factoring per oltre 16 milioni di Euro tramite un istituto bancario internazionale di suo riferimento”.

“I due stabilimenti italiani Tekfor di Avigliana e di Villar Perosa – fanno sapere dall’azienda – in virtù delle tecnologie e del know how di cui dispongono, del primario portafoglio Clienti e dell’importante fatturato che realizzano, rappresentano una parte significativa del Gruppo Amtek, il cui fatturato globale ammonta oggi a circa 2,7 miliardi, grazie anche ad importanti acquisizioni concluse nell’ultimo anno successivamente a Tekfor”.

Nell’effettuare il pagamento dei debiti concordatari la società non ha pregiudicato in alcun modo la continuità aziendale, che anzi, una volta rimborsato il debito e uscita dalla fase esecutiva della procedura concorsuale, sarà in grado di operare secondo i principi di quella continuità

IMG_8166-0.JPG

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.