ELEZIONI A SUSA, MONTABONE E PELISSERO CONTINUANO GLI INCONTRI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di GIORGIO MONTABONE E GIULIANO PELISSERO

SUSA – Dopo il Sociale, il Turismo e la promozione e sviluppo della Città, giovedì scorso un sempre maggior numero di aderenti ha discusso due altri temi di primaria importanza quali la Sanità con specifico riferimento all’Ospedale di Susa e l’Urbanistica con specifico riferimento al Piano Regolatore. Questa sera l’ultimo incontro a porte chiuse sarà diviso su altri due argomenti di sicuro interesse: le Associazioni e le Frazioni. La prossima settimana è previsto l’annuncio ufficiale sulle intenzioni elettorali.

Giorgio Montabone: “Siamo entusiasti di quanto sta avvenendo in Città per quanto riguarda il cantiere del cambiamento lanciato poco più di un mese fa. C’è chi è già in pista con contenitori forse ancora semi-vuoti. Il Laboratorio del Cambiamento continua invece la fase di costruzione delle iniziative necessarie, propone temi e avanza soluzioni con interventi di persone che si sono fatte avanti, interventi sempre più qualificati volti a creare una nuova classe dirigente che dovrà promuovere, ponendo basi solide, il vero rilancio della Città, alimentando nuove energie e professionalità. Fuori dai vecchi schemi politici siamo nel campo della Susa moderata certamente lontano da estremismi, senza etichette partitiche in quanto la nostra iniziativa parte dal basso e vuole porre al centro l’esclusivo interesse di Susa e dei segusini. Sappiamo che si fa fatica ad accettare il cambiamento, e i tentativi volti a mantenere lo stato attuale proseguiranno in queste settimane, parallelamente vediamo tante manovre utili a disperdere il voto, ma l’onda è partita! Le richieste dei segusini ci appaiono chiare: Susa dopo anni vuole cambiare, vuole una nuova classe dirigente, autonoma in stretto collegamento con tutta la valle, soprattutto l’alta valle dalla quale è stata da anni lasciata lontana, nonostante la sua centrale collocazione territoriale per cercare altre sponde ideologiche inutili e controproducenti”.

Nel giro di pochi giorni verrà data notizia con un evento-conferenza stampa.

Giuliano Pelissero, abitante in una frazione, ex Capoborgo del Borgo di Traduerivi e attuale membro del Comitato, nonché per cinque anni Assessore al Bilancio con delega anche alle Frazioni questa sera nel gruppo approfondirà il tema frazioni :“Da cinque anni l’amministrazione attuale non ha fatto nulla di realmente concreto per il rilancio delle frazioni, sarà pertanto interessante capire se e cosa andranno a dire in campagna elettorale ai cittadini che hanno riposto fiducia nelle vane promesse elettorali del 2014. Naturalmente in chiave elettorale si farà qualcosina l’ultimo mese: si tapperanno un po’ di buche qua e là e si asfalterà la strada di Castelpietra e Coldimosso. Una pratica da vecchia politica. So bene che nessuno ha la bacchetta magica e la serietà impone di mai fare promesse miracolistiche, ma sommessamente ricordo alcuni risultati del mio Assessorato, tra questi: la bonifica dall’amianto del degradato tetto della scuola di Traduerivi con installazione di pannelli solari, la promozione della completa ristrutturazione della ex scuola elementare di Coldimosso e realizzazione di un Centro Diurno per disabili, in collaborazione con ConIsa e, l’installazione di nuovi punti luci (ancora insufficienti), la realizzazioni di punti gioco per bambini che avrebbero dovuto essere mantenuti in modo decoroso e implementati negli anni successivi (cosa che non è avvenuta), il sostegno anche economico delle Associazioni presenti nelle Frazioni, in primis il Borgo di Traduerivi, il potenziamento del servizio di trasporto per gli anziani. Ma questo è il passato, oggi dobbiamo pensare a proposte innovative e incisive, grazie anche all’apporto e al coinvolgimento dei cittadini delle frazioni che non sono di serie B, pagano le tasse come gli altri e sono portatori di esigenze che non possono e non devono essere dimenticate”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.