FOTO / BARDONECCHIA, ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA UN ANNO SPECIALE TRA SPORT E NATURA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di THOMAS ZANOTTI

BARDONECCHIA – I bambini della scuola dell’infanzia di Bardonecchia hanno lavorato sul progetto educativo denominato “L’Ape Pi” durante l’anno scolastico 2016-2017. Il piano educativo didattico è nato con l’idea di far conoscere e scoprire la natura e l’ambiente circostante attraverso il disegno, il gioco, la musica, lo sport e tutte altre attività laboratoriali.

Tutto è cominciato dalla prima settimana di ottobre dello scorso anno quando arrivò a scuola una simpatica ape di nome “PI” che chiese ai bambini “Siete pronti? Vi porterò ad esplorare e scoprire i colori e la frutta dell’autunno, gli animali del letargo e le forme”. Da quel momento è iniziata la loro avventura dove ogni mese “PI” ha fatto conoscere a tutte/i le stagioni e le caratteristiche principali.

Successivamente nel mese di dicembre “PI” arrivò dai bambini per raccontare la storia di Gesù, ambientata in un paese tutto grigio, dove alla fine arrivò Babbo Natale carico di regali per tutte le bambine e tutti i bambini. Il viaggio con la loro ape è andato avanti a fare delle gite, passeggiate sulla neve con le ciaspole e persino a sciare.

Si è arrivati al Carnevale dove tutti quanti hanno sfilato per le vie di Bardonecchia vestiti da api, orsetti e pinguini. In primavera il viaggio è continuato con un nuovo progetto rivolto ai bambini di 4 e 5 anni ossia l’arrampicata con le guide alpine presso il palazzetto dello sport. È stata un’esperienza ben accolta dai bambini i quali hanno partecipato in maniera attiva.

“L’Ape Pi” si concluderà con la festa di fine anno e successivamente si terrà una gita presso un’azienda apistica, nella quale i bambini sperimenteranno il lavoro laborioso delle api.

Per quest’importante progetto la scuola dell’infanzia di Bardonecchia ringrazia tutte le associazioni e i commercianti della “Perla delle Alpi” che hanno collaborato in maniera attiva e gratuita.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.