OULX E IL PARCO GIOCHI SENZA SERVIZI IGIENICI: LA PROTESTA DEI GENITORI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Il parco giochi di Piazza Masino a Oulx

OULX – Con l’arrivo dell’estate alcune mamme hanno segnalato a ValsusaOggi un problema concreto al parco giochi per i bambini di Oulx, in piazza Masino. Mancano i servizi igienici: “Siamo costrette a portare i bimbi dietro gli alberi quando hanno necessità urgente, oppure dobbiamo andare nei bar del paese – spiega un genitore – è una situazione assurda e poco piacevole, anche perchè viviamo in un paese turistico e questo parco viene utilizzato ogni giorno da parecchie famiglie, tutto l’anno”. In effetti i “Jardin d’la Tour” sono un’area molto frequentata dai più piccoli, in centro paese e a due passi da Piazza Garambois, ma il Comune non ha mai realizzato un’area toilette per garantire alla cittadinanza e ai turisti i servizi essenziali di igiene e pulizia.

De Marchis, sindaco di Oulx

“Come mai tanti altri parchi giochi dei paesi vicini, come Bardonecchia o Susa, sono dotati di servizi igienici e qui non ci sono? – chiede una mamma – sarebbe opportuno che il sindaco Paolo De Marchis pensasse ai bambini e alle famiglie che ogni giorno utilizzano questo spazio pubblico”. Fino all’anno scorso, per tamponare a questo spiacevole disservizio, il Comune installava in modo provvisorio i classici wc chimici: non sono il massimo per garantire ai bimbi un servizio adeguato e all’altezza di un paese di oltre 3000 abitanti e frequentato da villeggianti soprattutto in estate, ma almeno si evitavano spiacevoli episodi, come quello di portare figli e nipoti dietro i cespugli o gli alberi. In passato erano aperti almeno i bagni nella zona dell’ex parco giochi, che dall’anno scorso viene destinata all’attività di canoa/rafting: ormai i cancelli sono chiusi e non si può più accedere. Anche in quel caso, comunque, si doveva uscire dal parco giochi e attraversare la strada.

I genitori attendono provvedimenti concreti dal Comune, sperando che prima o poi a qualche amministratore “illuminato” venga la semplice idea di realizzare dei bagni pubblici permanenti all’interno o almeno vicini al parco.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. …dove abito io nessun giardino ha i servivi igienici, come penso la maggior parte dei comuni di Italia, e veramente manco a Torino vedo i servizi igienici nei giardini… non per questo si fanno i bisogni in giro come i cani: o si va un attimo al bar, e certo, la mamma un caffettino deve prenderselo, o si calcola la resistenza massima e ad un certo punto si torna a casa, perchè i piscioni bambini che la fanno in giro, saranno i piscioni adulti di domani, che faranno pipì lungo le strade alla vista di tutti come capita spesso di vedere se si viaggia, niente di più disgustoso!

  2. …e poi c’è da dire una cosa, in Italia, i bagni pubblici di solito sono impraticabili, a causa dell’inciviltà di chi li frequenta, perchè mentre del bagno di casa tutti se ne curano, di quello pubblico si tende a pensare che tanto qualcun’altro lo pulirà…per cui o il comune dispone di un dipendente che possa pulire ogni due ore o dopo due giorni tutti si lamenterebbero che i bagni sono sporchi!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.