FOTO / LO CHEF STELLATO MORENO CEDRONI CONQUISTA BARDONECCHIA E PIAN DEL SOLE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BARDONECCHIA – Un grande chef stellato per una serata speciale. Non poteva esserci occasione migliore per festeggiare, venerdì 16 marzo, la rinascita del ristorante rifugio “Pian del Sole” sulle piste di Bardonecchia. L’ospite d’onore era Moreno Cedroni, cuoco due stelle Michelin, che ha preparato un menù degustazione d’eccezione per la terza edizione della “Cena Stellata”, organizzata da Lavazza e Colomion Spa. Un progetto in cui credono molto la società degli impianti e lo storico marchio del caffè: organizzare momenti di alta cucina in posti panoramici e d’alta quota, tra le nevi di Bardonecchia.

Il menù era intitolato “I profumi del mare, della montagna e il tocco del caffè Lavazza”, proponendo alcune portate di pesce del ristorante dello chef, rivisitate per l’occasione e con il caffè tra gli ingredienti, mentre il dessert è stato creato dal maestro del gusto di Bardonecchia Franco Ugetti.

La serata del 16 marzo è stata davvero un viaggio unico dal punto di vista gastronomico, iniziato con l’originale aperitivo “polentina con vongole e gamberi” accompagnata da Champagne Blanc de Blancs Grand Cru “Cuvee Or”.

Poi si è passati ai piatti in tavola: il grande talento internazionale di Cedroni consiste proprio nella rivisitazione dei piatti di pesce d’alto livello, non a caso con la “Madonnina del Pescatore” e la sua “Salumeria del mare” di Senigallia è diventato celebre in tutto il mondo.

Ecco quindi la ricciola fritta abbinata alla panzanella con olio al basilico, con un forte richiamo alla tradizione mediterranea e ai sapori rustici del porto, abbinata ad un Prosecco docg “Oltreval Rive di Guida” del 2017. Come intermezzo, una delicata frittatina con pannocchie ed erbe di campo, accompagnata da un altro bianco, il Müller Thurgau “Cosler” 2017  che ha fatto da apripista all’eccellente sgombro marinato al miso, con purè al lime e salsa d’arancia. Una proposta innovativa e che suscitava nel palato sapori unici, degustando un Pinot bianco “Friuli Grave” del 2017.

Come primo piatto, Moreno Cedroni ha preparato i gustosi gnocchetti di patate con pannocchie, carciofi, fegato grasso e polvere di Kafa: una portata caratterizzata dalla dolcezza, con un sentore vellutato, non a caso abbinata – facendo da contraltare – con il Verdicchio dei castelli di Jesi doc.

E poi il colpo da maestro: il guazzetto di crostacei e molluschi con sentori di anice stellato, ricco di profumi con il forte richiamo al sale e a quell’immaginario idilliaco del mare, che proprio in un’ambientazione speciale come Pian del Sole appariva ancora più originale. Il tutto accompagnato da un Pinot Nero della cantina di Caldaro Kaltern del 2017.

Prima del dolce il grande chef ha fatto gustare il suo “Cedronic”, per poi far provare ai commensali l’originale “Tirami su” preparato con il pane del giorno prima. Non con i “banali” savoiardi, non con il pan di spagna, ma immergendo la delizia nel classico pane rustico che ricordava nei sapori quelle zuppe dolci della nonna latte e caffè, facendo ritornare tutti all’infanzia.

Poi è arrivato l’omaggio a Cedroni da parte del pasticcere Franco Ugetti: proprio in tema di mare, il maestro bardonecchiese ha proposto un’ostrica tutta di cioccolato con dentro una “perla” dolce, uno squisito gianduiotto.

Con questa terza edizione della “Cena Stellata”, che ha ricevuto i complimenti dei tanti commensali presenti, Colomion e Lavazza hanno fatto di nuovo centro.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.