FUNGO IN FESTA A GIAVENO: UN SUCCESSO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Domenica 13 ottobre è stata una giornata davvero speciale l’evento “Fungo in Festa” di Giaveno con tantissimi appuntamenti adatti a tutte le età e a tutto il pubblico. Tutto esaurito anche presso i locali del Cip, il cosiddetto Palafungo, dove i piatti cucinati dallo chef Franco Giacomino de La Betulla e serviti dai volontari della Pro Loco hanno registrato un grande successo.

Idem i funghi serviti in piazza, sempre grazie alla Pro Loco, insieme alle patate 2.0 della Val Sangone. Centro affollato per l’esibizione della corale “Le voci del Piemonte” presentate da Piero Montanaro e per la premiazione dei Bolajor. Applausi anche agli chef che hanno cucinato in piazza Mautino per lo show cooking, dando prova di originalità nell’uso di funghi freschi.

Per tutta la giornata la mascotte “Giavenino” ha incontrato i turisti, tra i quali turisti provenienti con autobus dalla Francia e da Torino, anche insieme a “Miss Giaveno” ossia “Miss Fungo” Alessia Richieri. Hanno incontrato il favore del pubblico anche le auto antiche del Club Auto Anciennes de Maurienne e le Fiat Coupè che sono nel venticinquesimo anniversario.

FUNGO LIBRI E SCUOLE

Le scolaresche sono state invitate a scendere in piazza con percorsi di cittadinanza attiva, e hanno avuto l’opportunità di visitare la Fiera del Libro dove hanno trovato laboratori di lettura animata. La possibilità di stare a contatto con i libri, vederne tanti, sfogliarli, è un ottimo mezzo per la promozione della lettura. Alla Fiera del libro i più grandi hanno potuto partecipare a incontri con gli scrittori e ai laboratori promossi dall’Associazione Culturale “Le mele volanti”; il programma prosegue fino a venerdì.

Fino a questo momento c’è stata una grande adesione, 25 scolaresche e un totale di oltre trecento alunni hanno partecipato alle iniziative proposte – commenta l’Assessore all’Istruzione Anna Cataldo – Sono contenta che abbiano saputo cogliere questa opportunità. Felice anche della partecipazione delle scuole di borgata, ad esempio Selvaggio che ha portato tutte le classi, grazie alla disponibilità del Comune che ha garantito il mezzo di trasporto gratuito. Tutte le classi sono accompagnate nei loro percorsi dai ragazzi che stanno prestando servizio civile presso la Città, Alice e Giovanni“.

Nel contempo per le scolaresche si è aperto il Museo del Fungo, all’interno del quale si sono svolti gli incontri con le due micologhe Ramona e Sabrina che hanno approfondito la conoscenza del prodotto locale con spiegazioni, video, informazioni, curiosità. Le due esperte hanno risposto alle tante domande dei ragazzi e hanno mostrato diverse specie di funghi veri freschi.

Le scuole hanno anche partecipato con entusiasmo alla seconda edizione del concorso “Il Bosco e i Funghi di Giaveno” per manufatti ispirati al tema denominato, organizzato dall’Ufficio Turistico comunale con il patrocinio della Città e la collaborazione dell’ufficio scuola coordinato dall’Assessore Cataldo. Tutti i lavori sono stati esposti lungo via XX Settembre, e la giuria ha scelto con difficoltà quelli da premiare. La classifica finale vede prima la classe 3ª della Scuola “Saroglia” (vince un’uscita didattica al Mulino della Bernardina), seconda classificata la Scuola dell’Infanzia “Mariele Ventre” (che vince un buono da 100 euro per l’acquisto di materiale didattico) e terzo l’Istituto Maria Ausiliatrice (che vince un buono da 50 euro per l’acquisto di materiale didattico). La giuria era formata da Sandrine Teston, Assessore all’Istruzione del Comune francese di Saint Jean de Maurienne gemellato con Giaveno, dall’Assessore alla Cultura Edoardo Favaron, dalla consigliera comunale Raffaella Vercelli e da Daniele Casalone dell’Ufficio turistico e rappresentante dell’Associazione O.P.S.

Difficile scegliere tra tutti gli elaborati – dicono dalla giuria – la creatività e l’originalità dei lavori di questi giovani ci hanno messo a dura prova, ma li ringraziamo tutti per la partecipazione e per aver colorato le vie della città con i loro elaborati“.

COMMENTI DEGLI AMMINISTRATORI

È molto soddisfatto il Sindaco Carlo Giacone: “Il bilancio è più che positivo. Abbiamo avuto almeno 12.000 visitatori, i ristoranti erano pieni e avevano tutto esaurito, hanno fatto più turni e so che molti hanno dovuto dire di no ad alcuni avventori perché non avevano più un posto libero, un successo a dispetto delle polemiche, a cui ha contribuito tutto il paese. Ringrazio gli chef Alessandro Mecca, Stella Michelin del ristorante Spazio 7, Cesare Grandi de La Limonaia, Alessandro Giai Miniet di Settesì e Miguel Bustinza di Vale un Perù. Ringrazio Mobili Nino per l’allestimento della cucina, “Miss Giaveno” Alessia Richieri e la persona che veste i panni del fungo “Giavenino”, così amato da grandi e piccini, l’Ufficio Turistico, la Pro Loco e lo Chef Franco Giacomino del ristorante “La Betulla” e tutti i commercianti che hanno contribuito alla promozione della festa“.

È stato un successo anche la manifestazione Portici Letterari, con le bancarelle delle librerie cittadine sotto i portici di viale Regina Elena. Sono stati premiati i boulajour: Roberto Usseglio Savoia, Andrea Golezia, Tiziana Giai Basté e
Graziella Ughetto Pianpaschetto dell’Associazione Amici dei Funghi, Ermanna Portigliatti Piancera Lilliu dell’Associazione Boulajour della Val Sangone e due mini boulajour Nadia Bertoglio e Matteo Bertolino. Presenti alla premiazione il Presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia e i Consiglieri Regionali Andrea Cerutti e Sara Zambaia.

Sono felice per tutte le attività commerciali della nostra Giaveno, sia ristoranti sia negozi sia bar, che hanno potuto lavorare molto e questo ci gratifica per tutto l’impegno profuso, per la mole di lavoro fatta – commenta l’Assessore al Commercio Marilena Barone – Uno strepitoso successo che conferma come il fungo sia uno dei nostri prodotti di eccellenza su cui continuare a puntare in futuro, abbinandolo agli altri nostri prodotti tipici per far lavorare in sinergia tutta l’economia“.

Questa edizione di “Fungo in Festa” ha proposto un’offerta di eventi diversificata e volta ad accontentare tutti i tipi di pubblico, grazie a un riuscitissimo mix di tradizione, enogastronomia, buon cibo e cultura. Fattori che hanno decretato il grande successo ottenuto da questa 38ª edizione che ha visto un’affluenza record di visitatori giunti in città, a conferma del trend di costante crescita del settore turistico giavenese“, commenta l’Assessore al Turismo Edoardo Favaron.

La Consigliera Erika Fragomeli, che ha seguito la pubblicazione della brochure con tutti i menù e gli appuntamenti commenta: “Tutte le attività produttive e commerciali della nostra Città hanno tratto vantaggio dalla Festa del Fungo: è un prodotto di traino, che porta ricchezza alla collettività intera. In questa settimana abbiamo accolto tantissimi turisti, desiderosi di conoscere e assaggiare il prodotto dei nostri boschi, cucinato con fantasia ed eleganza dai nostri ristoratori e nei nostri bar. Tutti gli esercizi commerciali hanno accolto di buon grado l’idea di realizzare una brochure completa. Ho già avuto riscontro dai ristoratori, tutti hanno lavorato molto, sono contenta che abbia funzionato, nonostante i tentativi di chi ha provato a mettere i bastoni tra le ruote. Vista anche la buona sinergia che si è creata tra i vari attori coinvolti, pubblico e privato il prossimo anno secondo me riusciremo a fare ancora più cose“.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.